West Nile Virus, donna ricoverata a Moncalieri è in via di guarigione

Confermato oggi che una donna di 75 anni è stata ricoverata all’ospedale Santa Croce di Moncalieri perchè colpita dal West Nile Virus. Lo ha confermato il referto consegnato dal laboratorio dell’Amedeo di Savoia di Torino dopo le analisi effettuate sui campioni di sangue della paziente.

La donna sta bene, ha fatto sapere la direzione sanitaria dell’Asl To5, che ha quindi confermato «il normale decorso della malattia e la paziente è in via di guarigione».

Puntura-di-zanzara-west-nile-virus-immagine-i-repertorio-la-pancalera
(immagine di repertorio)

Il virus si trasmette all’uomo principalmente tramite le punture delle zanzare (più frequentemente del tipo Culex); la febbre West Nile non si trasmette da persona a persona tramite il contatto con le persone infette.

Il virus infetta anche altri mammiferi, soprattutto equini, ma in alcuni casi anche cani, gatti, conigli e altri.

Il periodo di incubazione dal momento della puntura della zanzara infetta varia fra 2 e 14 giorni, ma può essere anche di 21 giorni nei soggetti con deficit a carico del sistema immunitario.

La maggior parte delle persone infette non mostra alcun sintomo. Fra i casi sintomatici, circa il 20% presenta sintomi leggeri: febbre, mal di testa, nausea, vomito, linfonodi ingrossati, sfoghi cutanei. I sintomi possono durare pochi giorni, in rari casi qualche settimana, e possono variare molto a seconda dell’età della persona, la sintomatologia si può presentare più grave negli anziani e nelle persone debilitate.

redazione

Next Post

Notte in rosso a Cavour sabato 6 agosto, poi festa di San Lorenzo

Ven Ago 5 , 2022
Dalle ore 19 di sabato 6 agosto prende il via per le vie del paese “La Notte in Rosso“, settima edizione della manifestazione che darà il via ai festeggiamenti di San Lorenzo. Previsti intrattenimenti musicali nei bar e ristoranti e proposte enogastronomiche per le vie del paese. Alle ore 21, […]
cavour-la-pancalera-giornale