Un Piemontino ai primi nati del 2020 dalla Valgrana di Scarnafigi

La Valgrana di Scarnafigi premierà anche quest’anno i primi tre nati del 2020 della provincia di Cuneo e il primo nato di Scarnafigi con una forma di Piemontino, il celebre formaggio a pasta dura. Sabato 13 giugno a partire dalle 9, cerimonia allo stabilimento aziendale, dove ai genitori dei quattro bambini verrà consegnato, tra mascherine e distanze di sicurezza, quello che vuole essere un omaggio alle generazioni future nei confronti delle quali l’azienda di Scarnafigi ha sempre avuto un occhio di riguardo.

Valgrana-premiazione-con-Piemontino

Elisabetta Gozzarino di Costigliole, Iside Nepote di Centallo, Lorenzo Mattis di Pocapaglia e Amelia Micol Ellena di Scarnafigi verranno premiati a porte chiuse, in occasione di un evento che «siamo orgogliosi di rinnovare e che è diventato un punto fermo del nostro calendario – commenta il presidente della Valgrana, Franco Biraghi – soprattutto in un momento simile, in cui è fondamentale rimboccarsi le maniche e continuare lungo la strada che si era intrapresa, con una buona dose di determinazione e con le dovute accortezze».

Franco Biraghi: fiducia nel territorio

L’attenzione al domani che verrà ha sempre rappresentato un valore per l’azienda: «Ribadisco costantemente l’importanza per i bambini di crescere con prodotti sani e allo stesso tempo buoni – continua Franco Biraghi – e ritengo che, ora più che mai, sia importante trasmettere un messaggio di fiducia nei confronti del nostro territorio e di tutte quelle eccellenze che è in grado di offrirci, sia in termini di materie prime che di prodotti finiti, ma anche un messaggio di speranza nel domani, di cui i quattro premiati di oggi sono un simbolo».

L’evento si svolgerà nei magazzini di stagionatura dell’azienda mediante un ingresso contingentato (i genitori di ogni bambino entreranno a mezz’ora di distanza). «L’emergenza del Covid 19 – conclude Franco Biraghi – ha soltanto modificato il modus operandi di questo importante appuntamento, ma non ne ha variato l’essenza e neppure il messaggio: quello di guardare al futuro con grinta, caparbietà e speranza».

redazione

Next Post

Il Castello di Pralormo da oggi è nuovamente aperto ai visitatori

Dom Giu 7 , 2020
Dopo il periodo di chiusura dovuto all’emergenza sanitaria per via del coronavirus, il Castello di Pralormo riapre al pubblico da oggi, domenica 7 giugno, con orario 10-18. Sono stati messi in atto degli accorgimenti nell’organizzazione delle visite che permettono l’accesso in sicurezza dei visitatori sia all’interno del Castello, con ingressi […]
CASTELLO-DI-PRALORMO-phPaoloBartone