Vaiolo delle scimmie, un caso in Piemonte in cittadino tornato dall’estero

È stato individuato un caso di vaiolo delle scimmie in un cittadino torinese di 46 anni rientrato da un viaggio all’estero, dove ha contratto il virus. Lo ha comunicato oggi la Regione Piemonte.

Le sue condizioni di salute sono buone e sono state già attivate dall’Asl Città di Torino le misure di tracciamento e prevenzione previste dai protocolli nazionali. Si tratta del primo caso riscontrato in Piemonte.

Da quando è stata segnalata la presenza dell’infezione in Italia, il Piemonte ha attivato tutti i protocolli e le misure di prevenzione previste e questo ha consentito al Centro multidisciplinare per la salute sessuale dell’Asl Città di Torino di individuare tempestivamente questo caso e intervenire subito: lo sottolinea l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte Luigi Icardi.

redazione

Next Post

Da oggi gli screening contro l'epatite C per chi è nato dal 1969 al 1989

Mer Giu 15 , 2022
A partire da oggi 15 giugno inizia, nell’Asl TO5, la campagna di screening contro l’Epatite C. La campagna è rivolta a tutti i cittadini residenti nati fra il 1° gennaio 1969 e il 31 dicembre 1989. Lo screening è un atto molto semplice (prelievo capillare con refertazione rapida in loco […]
prevenzione-epatite-c-carmagnola-la-pancalera