Tributo a Gaber con il concerto dei Polli Di Allevamento a Carmagnola

La grande musica italiana d’autore sarà protagonista questa sera, sabato 4 giugno, nel Cortile del Castello di Carmagnola alle ore 21 ad ingresso gratuito, con i Polli Di Allevamento (Giorgio Gaber tribute band) che presenteranno “Grazie Gaber”, spettacolo che ripercorre il meglio del Teatro-Canzone di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, quel geniale intreccio di monologhi e canzoni che il duo creò e propose per la prima volta nel 1970 e che da allora Gaber portò sulla scena, sempre con grande successo.

GABER-foto-di-Guido-Harari-carmagnola-la-pancalera

Si tratta di una retrospettiva delle stagioni teatrali dal ’70 al 2000, attraverso le quali l’artista seppe descrivere l’Italia com’era e come sarebbe stata. I contenuti sono più attuali che mai: consumismo e utopia, libertà e impotenza, psicanalisi e condizionamento, sesso e amore, politica e sociale.

Da “Si può” a “Destra-sinistra”, da “Lo shampoo” a “Io non mi sento italiano”, da “La nave” a “Qualcuno era comunista”, ci si interroga sul destino dell’uomo moderno con ironia e rabbia, malinconia e comicità.

Grazie Gaber” vuole essere soprattutto un tributo sincero al più grande cantante-autoreattore italiano, il “filosofo-ignorante” che seppe per primo coniugare leggerezza e impegno, l’ultimo degli uomini liberi: un artista che divertiva e disturbava, smuoveva le coscienze pretendendo partecipazione.

Luigi Bellanca (voce e chitarra) interpreta il “Signor G” accompagnato dal vivo da Riccardo Baccani (tastiere) e Fabrizio Bellanca (basso, chitarra). Il trio compone, dal 2008, i “Polli di Allevamento”, la più importante e qualificata tribute band in Italia di Giorgio Gaber.

I “POLLI DI ALLEVAMENTO (GIORGIO GABER TRIBUTE BAND)”

I POLLI DI ALLEVAMENTO nascono nel 2008 e prendono il loro nome dallo spettacolo che proprio quell’anno compiva 30 anni. Sono un trio: musicisti con una lunga esperienza alle spalle e profondi conoscitori di Gaber.

Appassionati che già nel 1999 proponevano i brani di Gaber in altre formazioni, i “Polli” non vogliono “imitare” Gaber (impossibile, per altro), piuttosto accostarsi con umiltà alla sua arte nel tentativo di riproporla nel modo più fedele possibile.

Con più di 100 tra canzoni e monologhi nel loro repertorio, l’obiettivo è far conoscere Gaber alle nuove generazioni per il grande cantautore che era e rievocare, per chi invece c’era, le indimenticabili emozioni di un’intera generazione che (lo) ha perso; tentare di ricreare l’atmosfera del suo teatro, gli episodi più divertenti come le melodie più struggenti, nonchè divulgarne il messaggio, quanto mai attuale.

redazione

Next Post

Azioni per salvare il pianeta: la CRI di Vigone lancia la campagna Effetto Terra

Dom Giu 5 , 2022
La Croce Rossa di Vigone ha lanciato una campagna di sensibilizzazione per proteggere l’ambiente con nostre semplici azioni quotidiane: è Effetto Terra, che con chiari inviti vuole sensibilizzare i cittadini «per mostrare che i comportamenti del singolo, cosi come quelli di istituzioni e associazioni, sono fondamentali per contrastare i cambiamenti […]
Effetto Terra cri vigone la pancalera