Torna nel week-end la Festa degli Orti a Casa Lajolo

In ritardo di qualche mese, a causa dell’emergenza sanitaria che ha rivoluzionato il calendario di Casa Lajolo, torna finalmente la Festa degli Orti, l’ormai tradizionale appuntamento che annualmente racconta la vita dell’orto e del giardino, con qualche divagazione culturale. L’edizione del 2020 aggancia l’ultimo scorcio d’estate. Si terrà sabato 12 e domenica 13 settembre, all’interno della dimora storica che sorge nel cuore del Borgo dii San Vito a Piossasco.

casa lajolo

Il filo conduttore dell’evento sarà: Dall’orto alla tavola, il cibo buono che fa bene”. Proveremo a sfatare i falsi miti e le credenze popolari sul cibo e cercheremo di dare le giuste indicazioni per un’alimentazione consapevole. Per aiutarci in questo percorso ci saranno esperti nutrizionisti, sperimentazioni culinarie e non mancheranno sorprese per tutti coloro che amano la gastronomia e i sapori della terra.  Grazie alla possibilità di poter contare sull’orto-giardino di Casa Lajolo non mancheranno i consigli pratici su come e quando coltivare e soprattutto come sfruttare l’orto in modo sostenibile.

La festa inizierà sabato 12, alle ore 18, seguirà un aperitivo e una cena conviviale che si terrà nell’orto-giardino della dimora storica, con un menù a base di ortaggi appena raccolti. Il menù sarà accompagnato da una degustazione di vini a cura di Walter Rinaldi, sommelier dell’associazione Viva il Vino.

casa-lajolo-orto-giardino

Domenica 13 settembre, dalle 10,30 alle 17,30, si susseguiranno conversazioni, momenti esperienziali e laboratori guidati dal bolognese Carlo Pagani, noto al pubblico della tv come Maestro Giardiniere, dallo statunitense Joseph Simcox “The Botanical explorer” (un vero personaggio, che ha messo da parte le sue lauree in matematica e filosofia per iniziare a giare il mondo a “caccia di piante”),dall’architetto giardiniere Gottardo Bonacini, dal medico nutrizionista Ettore Pelosi, dal collezionista di erbe commestibili Marco Gramaglia, dalla scrittrice-gastronoma giapponese Motoko Iwasaki (nata a Fukuj, ma biellese di adozione, con grazia orientale condurrà i visitatori a conoscere la civiltà del suo Paese d’origine attraverso le ricette, i rituali gastronomici, i pensieri che, attraverso l’alimentazione del Sol Levante) e dalla giornalista green Roberta Pellegatta de il Sole 24 Ore.Nel corso della giornata ci saranno anche laboratori per i più piccoli e alle 16 una merenda a base di pane e verdure che andremo a raccogliere nell’orto in compagnia della giornalista del verde Mimma Pallavicini.

Il programma dettagliato della Festa degli Orti è consultabile sul sitohttps://www.casalajolo.it/festa-degli-orti-settembre-2020/

La cena nell’orto di sabato 12 settembre (prenotazione obbligatoria a info@casalajolo.it ): 32 €. Sabato 12 settembre: ingresso libero

Domenica 13 settembre: ingresso 6 € (gratuito per i possessori dell’Abbonamento Musei Piemonte e per i bambini sotto i 10 anni).

Ridotto a 4€ per i giovani fino a 25 anni.

redazione

Next Post

Il gorilla ce l'ha piccolo: incontro con lo scrittore Vincenzo Venuto

Sab Set 12 , 2020
A chiusura dell’edizione 2020 del festivale letterario di Carmagnola Letti di Notte, il pubblico potrà conoscere Vincenzo Venuto, autore del libro Il gorilla ce l’ha piccolo. Venuto salirà sul palco nel parco Cascina Vigna di via San Francesco di Sales alle ore 21, ingresso libero e gratuito con posti a […]
Il gorilla ce l'ha piccolo copertina