Terapia intensiva, più posti letto negli ospedali in caso di terza ondata covid

La Regione ha predisposto un piano, trasmesso a tutte le Aziende sanitarie, per aumentare i posti letto in terapia intensiva e sub-intensiva negli ospedali piemontesi.

Sono 774 i posti letto in terapia intensiva che il sistema sanitario regionale potrà mettere in campo nell’ipotesi che alla seconda segua una terza ondata epidemica da coronavirus Covid-19.

La scorsa settimana si è conclusa la procedura d’urgenza bandita da Scr, su mandato del Dirmei, per l’acquisto delle attrezzature necessarie ad attivare ulteriori 160 letti di rianimazione nei principali ospedali piemontesi. Andranno ad aggiungersi alla dotazione di 327 posti strutturali disponibili all’inizio dell’epidemia e agli ulteriori 287 provvisori che gli ospedali sono stati in grado di allestire in fase emergenziale.

Tutto ciò, prima ancora che vengano realizzati i 299 posti del piano Arcuri, per i quali la Regione è stata autorizzata a procedere soltanto nel mese di ottobre.

La terapia intensiva a Carmagnola e Saluzzo

All’Ospedale San Lorenzo di Carmagnola i posti letto in terapia intensia arrivano ad un totale di 16, altri 8 possono essere attivati rapidamente. A Saluzzo sono disponibili 8 posti letto, aumentabili di altri 8. All’ospedale di Verduno ci sono 40 posti in terapia intensiava.

L’assessore Icardi: altri 160 nuovi posit letto

«Sull’incremento dei posti letto di terapia intensiva – osserva l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi – la Sanità regionale ha compiuto uno sforzo gigantesco. Nella prima fase della pandemia ha triplicato le disponibilità, passando da 327 a 614 posti immediatamente attivabili. Ora aggiunge 160 nuovi posti, già in fase di realizzazione, con un investimento di 22 milioni di euro deciso a settembre, prima che diventasse operativo il piano Arcuri, che prevede ulteriori 299 posti. Complessivamente, il Piemonte potrà contare su un totale di 1.073 posti letto di terapia intensiva, tra strutturali e funzionali. Parallelamente, sempre la Regione ha provveduto ad acquistare le apparecchiature per allestirne ulteriori 120 posti di terapia subintensiva. Si aggiungeranno ai 135 esistenti e ai 305 del piano Arcuri, per un totale di 560 posti letto».

redazione

Next Post

Prestiti e consegne a domicilio: riprende l'attività la biblioteca di Saluzzo

Lun Dic 14 , 2020
Con il passaggio del Piemonte nella “zona gialla” dell’emergenza sanitaria in Italia, domani martedì 15 dicembre ripartono i servizi al pubblico della biblioteca civica di Saluzzo, al momento con due opportunità. Si tratta del “Prestito su appuntamento”, già utilizzato durante il confinamento di primavera, e la novità “La biblioteca a […]