Tamponi rapidi a Saluzzo, tre sedute settimanali al Foro Boario

Il 4 gennaio ha aperto nella struttura coperta del Foro boario di via Don Soleri a Saluzzo il drive in per tamponi antigienici rapidi. L’area viene utilizzata grazie all’accordo e alla collaborazione fra il Distretto sanitario dell’Asl Cn1, il Comune di Saluzzo e i medici di medicina generale delle equipe coordinate da Angelo Barbero e Silvio Bonati.

Il Comune ha messo a disposizione il sito. Il Distretto fornisce i test rapidi antigenici ed i dispositivi di protezione individuale (dpi) e garantirà lo smaltimento dei rifiuti sanitari.

Accedono all’area per tamponi i soli assistiti in carico ai medici di medicina generale. Devono rispondere ai requisiti previsti, su selezione e prenotazione da parte dei medici stessi. Tenuto conto delle tempistiche e delle condizioni epidemiologiche, è stata prevista una frequenza iniziale non inferiore a tre sedute settimanali, a giorni alterni. La pianificazione è coerente con le esigenze attuali, per non vanificare l’obiettivo di tempestività del test.

Contrastare la diffusione del virus

«Il Comune è a fianco del Distretto dell’Asl Cn1 – dice il sindaco Mauro Calderoni che ha effettuato un sopralluogo al Foro boario con il vice Franco Demaria – e dei medici di medicina generale per cercare di contrastare la diffusione del Coronavirus. Azioni come queste rinforzano e potenziano le possibilità di individuare il virus in modo tempestivo, per evitare un’inutile e dannosa diffusione dei contagi tra i residenti in città. Andiamo avanti così con le istituzioni e ribadiamo ai cittadini l’importanza di un rigoroso rispetto delle disposizioni anti Covid».

redazione

Next Post

Euro 4, sospeso il blocco. Legambiente: non abbassare la guardia

Ven Gen 8 , 2021
Il Ministro dell’Ambiente ha disposto la proroga per l’entrata in vigore dello stop ai veicoli Euro 4 diesel. Da questa mattina, 8 gennaio 2021, i veicoli fino all’euro 4 compreso possono circolare liberamente. La richiesta di sospendere il provvedimento era stata avanzata dai presidenti di Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e […]
euro 4