Svelati i nomi dei 215 Maestri del Gusto 2021-2022

Svelati ieri, 19 novembre, dopo lunga attesa, i nomi dei 215 Maestri del Gusto 2021-2022, selezionati da Camera di commercio, Slow Food e Laboratorio Chimico camerale per rappresentare al meglio la tradizione e il futuro dell’enogastronomia torinese.

Le aziende riconfermate

190 le aziende riconfermate dalla precedente selezione, tutte realtà che, una volta entrate nel progetto, hanno proseguito nel cammino di miglioramento e crescita proposto, confermando costantemente o addirittura migliorando i livelli di qualità già raggiunti. Citiamo la Pasticceria Di Claudio e C’era una volta… una ricetta, entrambi di Carmagnola. Ci sono poi Varvello l’Aceto Reale di La Loggia, Aurelio Ceresa di None, ChialvaMenta di Pancalieri, il Birrificio Pinerolese, la Mimosa di Pinerolo.

I Maestri da sempre

Sono 107, invece, i “Maestri da sempre”, ovvero i premiati da almeno 5 edizioni consecutive, e 14 le aziende presenti nel progetto dalla prima edizione del 2002. Tra loro l’Antica Torrefazione del Centro di Carmagnola, il Consorzio del Peperone di Carmagnola, la Pasticceria Molineris di Carmagnola, la macelleria Silvio Brarda di Luca Gandione di Cavour, Essenzialmenta di Pancalieri, la Gofreria di Pinerolo, Beccaria Il Fornaio del Borgo di Pinerolo, la macelleria Gramaglia di Piobesi Torinese; l’Agrigelateria San pè, l’azienda agricola Cascina Rubine a la panetteria Fabaro di Poirino, la macelleria Crivello di Santena.

I nuovi Maestri

E sono ben 25, inoltre, i nuovi Maestri, che entrano oggi a far parte della famiglia, dopo aver superato una rigorosa selezione che partiva da 61 candidature. Tra questi, ad esempio, si trova la pasticcera che produce salatini minuscoli e piccole paste elaborate del peso non superiore ai 4 grammi, il panettiere specializzato in grissini colorati, il macellaio che propone salumi aromatizzati al gin, l’apicoltore che fa viaggiare le api in tour dalla pianura all’alta montagna per ottenere un miele dai mille sapori, la giovane specializzata nella produzione di sciroppo d’ambra, ottenuto attraverso la macerazione dei fiori in acqua e zucchero. Nuovi Maestri a Pinerolo sono l’Antica Pasticceria Castino e la panetteria Il Piccolo Forno.

redazione

Next Post

Rinnovato il Direttivo alla Soms Vinovo, Borri confermato presidente

Lun Nov 23 , 2020
Si sono svolte le elezioni per il rinnovo della Consiglio di Amministrazione della Società Operaia di Mutuo Soccorso sede di via Marconi. È questa, con la Filarmonica, la più vecchia associazione vinovese in quanto fondata nel 1851, tra le prime del Piemonte. Il sodalizio ogni quattro anni rinnova la dirigenza. […]
direttivo soms vinovo