Successo di pubblico per la mostra su Leonardo. I dati di Turismo Torino e Provincia

leonardo-autoritratto-la-pancalera

Si è chiusa  domenica 25 gennaio, la mostra “Leonardo e i Tesori del Re” allestita presso la Biblioteca Reale, nello straordinario Salone realizzato nel 1837 dall’architetto di corte Pelagio Palagi e nei due spazi espositivi del piano interrato ovvero la Sala Leonardo finanziata dalla Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino e il nuovo spazio espositivo finanziato in maniera paritetica da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e da Consulta inquadrandosi nel più vasto progetto del Polo Reale di Torino, promosso dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

 

Inaugurata il 30 ottobre scorso,  la mostra che ha esposto opere prestigiose come il celeberrimo “Autoritratto”, il Ritratto di fanciulla,  il Codice sul volo degli uccelli e altri dieci fogli di Leonardo da Vinci, disegni di Raffaello, Carracci, Perugino, Van Dyck, Rembrandt, Tiepolo, il Theatrum Sabaudiae, codici miniati, carte nautiche ed altre opere grafiche ed oggetti dalle preziose collezioni della Biblioteca – ha attirato ben 17.837 visitatori. 1.492 visitatori hanno effettuato la visita guidata delle ore 15 rivolta agli individuali mentre la totalità dei gruppi organizzati rappresenta il 10% del valore totale (1.793 le persone prenotate suddivise in 93 gruppi). Dei 17.837 visitatori, l’87% proviene dall’Italia e, nello specifico, dal centro-nord con in testa Lombardia, Emilia Romagna e Lazio; il restante 13% proviene dall’estero, dalla Francia seguita dalla Spagna e dalla Gran Bretagna. 1 visitatore su 3 è nella fascia compresa tra i 36 e i 50 anni e il 35% sono venuti con il coniuge. Nei weekend la media di occupazione è stata dell’85% raggiungendo durante le festività natalizie (dal 26 dicembre al 6 gennaio) il 90%. Il 58% degli ingressi di una settimana si è concentrato principalmente nel fine settimana, dal venerdì alla domenica, confermando la vocazione turistica della città.

Infine, Turismo Torino e Provincia, ha fatto compilare a 900 persone, durante la mostra, un questionario qualitativo dal quale è emerso che:

  1. Il 91% dichiara di essere molto soddisfatto della mostra.
  2. Ottimo il giudizio sul personale e l’organizzazione.
  3. Torino è associata alla Cultura per il 31%, alle Residenze Reali per il 22% e all’Arte per il 19%.
  4. Il 52% degli intervistati proviene da fuori Torino e il 20% ha visitato la città per la prima volta.
  5. Il 42% degli intervistati ha pernottato a Torino e di questi il 24% ha soggiornato per 3 o più notti scegliendo come sistemazione l’hotel.
  6. Il 21% degli intervistati ha visitato anche il Museo Egizio, il 20% il Polo Reale e il 18% il Museo del Cinema.

@ Fonte Redazione Piemonte News On Line

redazione

Next Post

Carmagnola. Film all'Elios per il Giorno della Memoria

Mar Gen 27 , 2015
  CARMAGNOLA – Per celebrare il Giorno della Memoria, il Circolo Arci Margot ha programmato la visione del film To Be Or Not to Be (Vogliamo vivere!), diventato negli anni un’opera di culto e uno degli esempi più folgoranti dell’arte di Lubitsch. La proiezione si terrà al cinema Elios questa […]