Statuto Metropolitano approvato dai sindaci

Logo-Città-Metropolitana-la-Pancalera

CARMAGNOLA – Lo Statuto Metropolitano è realtà. Il documento è stato approvato lo scorso 14 aprile dall’Assemblea dei Sindaci, riunitasi a Torino per la votazione e per deliberare la suddivisione del territorio in Zone Omogenee.

Prima di arrivare all’approvazione, lo Statuto Metropolitano è stato sottoposto a tutti i Sindaci che si sono consultati durante undici incontri nelle diverse aree territoriali della Città Metropolitana e nel documento finale sono stati inseriti gli emendamenti accolti. Due emendamenti approvati erano stati presentati anche dal Comune di Carmagnola nella persona del sindaco Silvia Testa sui temi dell’acqua pubblica e dello stop al consumo di suolo.

Lo Statuto definisce i principi ispiratori, gli obiettivi strategici e le regole di funzionamento della nuova istituzione metropolitana. Regola procedure e modalità per l’adozione – con il voto vincolante dei Sindaci – degli atti fondamentali dell’Ente, quali il Piano strategico triennale, il Piano territoriale generale e il Bilancio.

«È molto importante – ha dichiarato il Sindaco metropolitano Piero Fassino al termine della Conferenza – che lo Statuto sia stato adottato a larghissima maggioranza, con il voto favorevole del 90% dei Comuni presenti, a conferma del buon lavoro di elaborazione collettiva realizzato in questi mesi e della volontà di tutti i Sindaci di lavorare insieme per il miglior successo della Città metropolitana. Adesso si tratta di mettersi subito al lavoro per far decollare la nuova istituzione e corrispondere alle aspettative dei cittadini».

Ha commentato Silvia Testa: «L’approvazione dello Statuto Metropolitano rappresenta un punto di partenza per iniziare a lavorare con l’obiettivo di creare nuove sinergie sul territorio e valorizzare i rapporti già consolidati tra i Comuni dell’area metropolitana».

 

redazione

Next Post

Il Giardino Botanico apre a Villa Bricherasio in Saluzzo

Ven Apr 17 , 2015
  Foto di Rosanna Castrini SALUZZO – Il Giardino Botanico di Villa Bricherasio apre le porte ai visitatori dopo la pausa invernale. Dal 25 aprile sarà infatti possibile visitare quell’angolo magico della collina di Saluzzo (in via Bodoni) dove Domenico Montevecchi, classe 1939, ha creato un giardino dall’aspetto informale inglese. […]
Giardino-Botanico-Villa-Bricherasio-la-pancalera