I sindaci di Pancalieri, Carmagnola e None invitano ad un uso responsabile dell’acqua potabile

Non una ordinanza, ma un invito ad un utilizzo responsabile dell’acqua potabile. E’ quanto hanno chiesto ai cittadini i sindaci di Pancalieri, Carmagnola e None. In questi comuni SMAT, il gestore del servizio idrico integrato, ha comunicato di non rilevare particolari criticità nell’approvvigionamento di acqua potabile al momento attuale e, pertanto, non ha sollecitato l’emissione di ordinanze per la limitazione dell’uso delle acque potabili.

irrigazione-giardino-acqua-potabile-la-pancalera-giornale

Visto il perdurare dell’assenza di precipitazioni consistenti, i sindaci dei tre paesi hanno invitato i cittadini ad adottare comportamenti anti-spreco dell’acqua potabile: evitare di lavare cortili e piazzali e veicoli privati, evitare di riempire fontane, vasche e piscine e moderare l’irrigazione di orti, giardini e prati.

Carmagnola, preoccupazione per la crisi idrica

«Anche il Comune di Carmagnola sta facendo la sua parte – ha affermato in un comunicato la sindaca della città Ivana Gaveglio – per conservare l’acqua potabile riducendo la durata dell’irrigazione delle aree verdi e utilizzando l’acqua di pozzi per l’irrigazione dei campi sportivi comunali, del parco Cascina Vigna e per i servizi di pulizia mezzi del mercato bestiame».

«Colgo l’occasione – ha ancora detto la sindaca Gaveglio – per ringraziare i cittadini che con grande senso di responsabilità hanno contattato gli uffici nei giorni scorsi per suggerire iniziative di risparmio dell’acqua e manifestare la propria preoccupazione per la crisi idrica, dimostrando sensibilità al problema, rispetto per l’ambiente e attenzione alla tutela della salute pubblica. E’ importante che tutti prendiamo consapevolezza della complessità della situazione e che contribuiamo a tutelare le risorse disponibili mettendo in campo un comportamento virtuoso di utilizzo dell’acqua, un bene prezioso che non dobbiamo dare per scontato».

Pancalieri, uso razionale dell’acqua potabile

Il Comune di Pancalieri ha fornito alcuni spunti per un uso razionale dell’acqua: non lasciare scorrere inutilmente l’acqua del rubinetto, ad esempio mentre si lavano i denti o ci s’insapona, aprire l’acqua solo quando è necessario. Lavare frutta e verdura in un contenitore, piuttosto che sotto l’acqua corrente. Usare lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico, usando la modalità eco, se presente. Raffreddare l’acqua di bollitura di pasta o verdura per poi usarla per annaffiare le piante. Se possibile, preferire la doccia al bagno: è più veloce e riduce di un terzo i consumi, se non si può scegliere, non riempire tutta la vasca. Non riempire la piscina fino a che la situazione non migliora. Limitare l’innaffiamento di orti al solo essenziale. Evitare di lavare l’auto o altri veicoli, è sempre meglio usare secchio e spugna e non la canna dell’acqua. Verificare che non ci siano perdite.

Fare ogni altra cosa che possa servire a non sprecare acqua.

redazione

Next Post

Pro Loco, due ricche serate a Carignano con "Come eravamo 2.0"

Gio Giu 23 , 2022
Torna Come Eravamo 2.0 a Carignano venerdì 24 e sabato 25 giugno dalle ore 19 a mezzanotte: la Pro Loco in collaborazione con il Comune di Carignano sta preparando due ricche serate. Da venerdì 24 giugno a partire dalle 19 si può assistere a spettacoli e musica, ci saranno i […]
Come-eravamo-carignano-pro-loco-la-pancalera-giornale