Scarnafigi, due nuove sedute nel Viale delle Panchine Rosse

Sono intitolate a Rossella Angelico e Barbara Gargano

«Abbiamo voluto creare questo viale, di congiunzione tra le scuole elementari e medie, per sensibilizzare i giovani. Ogni violenza sul nostro pianeta deve essere combattuta». Con queste parole, il sindaco Riccardo Ghigo inaugurava, domenica 24 novembre 2019, il “Viale delle Panchine Rosse” dedicato da Scarnafigi a contrastare la violenza sulle donne. Ogni panchina del viale, creato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni Fidapa e Mai+ Sole, è stata infatti contrassegnata con una targa riportante il nome di una donna uccisa in modo violento.

intitolazione-panchine-rosse
Un momento della intitolazione con il sindaco Ghigo, le rappresentanti Fidapa Barbara Orusa e Sandra Ghione, l’insegnante Silvia Gastaldi e la rappresentante dei genitori Silvia Slanzi.

Domenica 22 novembre 2020, in occasione della giornata mondiale contro la Violenza sulle Donne di mercoledì 25 novembre, l’Amministrazione comunale ha deciso di dedicare, naturalmente in forma ristretta e nel rispetto della normativa anti Covid, altre due panchine del viale a Rossella Angelico e Barbara Gargano, vittime della violenza di genere. La prima, di Latina, venne uccisa, a diciassette anni, nella notte tra il 9 e il 10 novembre del 1985, come conseguenza di un tentativo di violenza. Barbara Gargano, invece, è la giovane mamma di Ceretto, frazione di Carignano, uccisa dal marito, con i due figli piccoli, Barbara e Aurora, il 9 novembre 2020.

Viale-delle-panchine-rosse

A spiegare l’iniziativa è uno dei suoi promotori, l’assessore Francesco Hellmann: «Insieme al sindaco Riccardo Ghigo, abbiamo deciso di dare continuità al progetto intrapreso lo scorso anno. Purtroppo, la cronaca recente continua a riferire di numerosi episodi di violenza contro le donne, e questo piccolo gesto vuole rappresentare un segnale di solidarietà verso le vittime e le loro famiglie, oltre a un monito per non abbassare mai la guardia».

Il lavoro degli studenti

L’inaugurazione ha anche fornito l’occasione di presentare «il bellissimo lavoro – come riferisce ancora Hellmann – svolto dalla classe quinta della scuola primaria di Scarnafigi dal titolo Noi: futuri cittadini di un mondo migliore, contenente una serie di riflessioni degli alunni sul tema della violenza di genere e sul rispetto per il prossimo. Voglio ancora ringraziare – conclude l’Assessore – per il prezioso aiuto le associazioni Mai+Sole e Fidapa Saluzzo».

redazione

Next Post

Piemonte: Web Tax Covid per grandi piattaforme online a sostegno dei negozi di vicinato

Mar Nov 24 , 2020
WEB TAX. IL PRESIDENTE CIRIO: UNA QUESTIONE DI GIUSTIZIA ECONOMICA E DI RISPETTO DELLA CONCORRENZA Aumentare l’aliquota dal 3% al 15% sui fatturati delle grandi piattaforme di e-commerce e raddoppiarla fino al 30% per quelli maturati durante l’emergenza Covid-19, ma anche prevedere un risarcimento dell’80% del fatturato del 2019 per […]
web-tax-covid