Saluzzo, cena gourmet “Più stelle meno sbarre”

Lunedì 4 aprile la Castiglia ospiterà chef prestigiosi per realizzare un’impresa possibile

Castiglia la Pancalera

SALUZZO

Il 4 aprile 2016 ritorna “Più stelle meno sbarre”, la cena gourmet che fa incontrare imprenditori, cittadini e realtà economiche legate al mondo del carcere. Con il patrocinio del Comune di Saluzzo, la cena si terrà nella suggestiva location della Castiglia, sede del vecchio carcere fino al 1992 e dal 2006 ristrutturato e restituito alla funzione pubblica.
Come nella prima edizione, saranno il cibo di alta qualità e i grandi vini del territorio italiano a parlare un linguaggio comprensibile a tutti: un gruppo di grandi chef, custodi dei sapori che rendono il nostro paese famoso in tutto il mondo, terranno una lezione stellata ai detenuti del corso di cucina del carcere “Rodolfo Morandi” di Saluzzo e prepareranno – supportati dal servizio in sala offerto dai ragazzi dell’alberghiero Virginio Donadio di Dronero e supervisionati da Luciano Marsaglia dell’Ostu di Djun – una grande cena di solidarietà aperta al pubblico.
Gli chef “stellati” che hanno aderito all’iniziativa sono ben 12, rappresentanti di 9 ristoranti di eccellenza: si tratta di Yoji Tokuyoshi (chef del Ristorante Tokuyoshi di Milano – 1 stella Michelin), Giancarlo Morelli (Ristorante Pomiroeu di Seregno (MB) – 1 stella Michelin), Pino Cuttaia (Ristorante La Madia di Licata (AG) – 2 stelle Michelin), Theo Penati e Matteo Boschiero Preto (Ristorante Pierino Penati di Viganò Brianza (LC) – 1 stella Michelin), Christian e Manuel Costardi (Ristorante Christian&Manuel di Vercelli – (1 stella Michelin), Ugo Alciati (Guido Ristorante di Serralunga d’Alba (CN) – 1 stella Michelin), Massimo Camia (Massimo Camia Ristorante di Barolo (CN) – 1 stella Michelin), Cristina Bowerman (Ristorante Glass Hostaria di Roma – 1 stella Michelin), Alessandro Negrini e Fabio Pisani (Ristorante Il Luogo di Aimo e Nadia di Milano – 2 stelle Michelin).
Se nell’edizione 2014 erano stati gli chef a entrare in carcere insieme a tutto l’equipaggiamento, quest’anno sarà un gruppo di detenuti a uscire eccezionalmente dalla casa di reclusione per partecipare alla serata e aiutare gli chef nella preparazione dei piatti. Questo è il senso profondo dello scambio dentro/fuori: portare a contatto, e contaminare, luoghi e persone altrimenti lontani, generare percorsi nuovi e opportunità. Nell’organizzazione dell’evento, oltre all’Associazione Antigone, ci sarà in prima fila anche il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Cuneo, convinto sostenitore dell’idea che il lavoro rappresenti un tema di grande attualità, dentro e fuori. L’obiettivo principale della cena e dell’asta solidale che ne farà da corollario è di raccogliere fondi per cofinanziare il laboratorio di stampa artistica Fine Art Stampatingalera, promosso dall’Associazione Sapori Reclusi e attivo dal 2014 nel carcere di Saluzzo con il sostegno della Compagnia di San Paolo. Ma non meno importanti sono le finalità “collaterali”, ossia favorire il coinvolgimento delle aziende per la presa in carico di commesse esterne e soprattutto comunicare il valore che si cela “dentro”.
La cena si svolgerà in Castiglia, con ingresso da via S. Bernardino, 2 lunedì 4 aprile 2016 alle ore 19. Il costo della cena al pubblico è di 120,00 Euro. Le aziende interessate possono acquistare un pacchetto di posti da destinare a clienti, fornitori e amici. I privati interessati potranno acquistare biglietti singoli e multipli. Per ragioni organizzative, e data finalità benefica dell’evento, il saldo della cifra avverrà all’atto della prenotazione. Non è previsto un rimborso per la mancata partecipazione alla serata.
Per eventuali info e/o prenotazioni, è possibile contattare via email gli organizzatori all’indirizzo prenotazioni@saporireclusi.org.

redazione

Next Post

Virle, nuovo direttivo: Giovanni Rosso è presidente Pro Loco

Mer Mar 9 , 2016
VIRLE PIEMONTE Martedì 23 febbraio si è tenuta l’assemblea annuale dei Soci della Pro Loco di Virle. Dopo aver approvato il Bilancio 2015, sono stati eletti il nuovo Comitato Direttivo ed il Collegio dei Revisori del Conti per il triennio 2016-2018. Tenuto conto della disponibilità espressa dagli interessati l’Assemblea ha […]
Giovanni-Rosso-la-pancalera