Salone del Libro: le scuole adottano uno scrittore

adotta_uno_scrittore_200_200

Riparte a marzo la XIII edizione di “Adotta uno scrittore”, iniziativa del Salone Internazionale del Libro (a Lingotto Fiere dal 14 al 18 maggio). Grazie al contributo dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, porta gli autori di narrativa contemporanea tra i ragazzi degli Istituti secondari del Piemonte

Venticinque gli autori coinvolti. Dallo scrittore e sceneggiatore Domenico Starnone (quello del celebre film “La scuola”), all’autrice di storie e fumetti Laura Pariani che incontrerà i ragazzi insieme all’autore Nicola Fantini; da Carlo D’Amicis, redattore e conduttore del programma radiofonico di Radio 3 Fahrenheit e autore del programma di Rai 3 Pane Quotidiano, a Francesco Abate, tradotto in Francia, Germania, Olanda, Belgio e Grecia; da Fulvio Ervas, il cui grande successo arriva nel 2012 con Se ti abbraccio non aver paura (Premio Anima e Premio Viadana giovani), a Charles Lambert, nato a Lichfield in Inghilterra nel 1953, ma dal 1976 stabilmente in Italia.

La formula di “Adotta uno scrittore”, prevede tre incontri in classe fra l’autore e gli studenti. Il primo dedicato a titoli proposti dall’autore “adottato”,  libri che hanno avuto un significato particolare nella sua vita di lettore; il secondo incentrato su lavori dello scrittore stesso; il terzo su titoli proposti dagli studenti.

Adotta uno scrittore riserva da sempre spazio e attenzione alle realtà formative nate in contesti di disagio  o difficoltà. Dopo le felici esperienze delle scorse edizioni, tornano i progetti speciali: quello presso la Casa di reclusione Rodolfo Morandi di Saluzzo (Cuneo), dove lavoreranno classi di studenti selezionati del Liceo Artistico detenuti, insieme ad una classe del Liceo linguistico Soleri-Bertoni, quello per i ragazzi ricoverati presso l’Ospedale Regina Margherita di Torino e – da quest’anno- quello dedicato alla sezione femminile della Casa di reclusione Lorusso e Cotugno di Torino.

Il progetto è riconosciuto a livello nazionale come uno dei più originali ed efficaci progetti di promozione della lettura e della scrittura fra i giovani. L’iniziativa costituisce un momento di confronto culturale e generazionale dove le esperienze della lettura e della scrittura si intrecciano assumendo particolare valore. In dodici anni ha permesso a più di 7.000 ragazzi di oltre 240 classi piemontesi di adottare 108 scrittori, e a 96.000 studenti di entrare gratuitamente al Salone Internazionale del Libro.

L’iniziativa è realizzata grazie al sostegno dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte che riunisce le Fondazioni delle Casse di Risparmio di Alessandria, Asti, Biella, Bra, Cuneo, Fossano, Saluzzo, Savigliano, Torino, Tortona, Vercelli e la Compagnia di San Paolo.

Il meccanismo dell’iniziativa prevede che gli studenti delle scuole superiori del Piemonte adottino uno scrittore scelto nella rosa proposta dal Salone. L’autore incontrerà i ragazzi dell’Istituto cui è stato assegnato per un ciclo di tre incontri in classe, da febbraio a maggio, più l’appuntamento conclusivo lunedì 18 maggio al Salone Internazionale del Libro: una grande festa di chiusura che vede coinvolti tutti i ragazzi e gli autori.

@Fonte: Piemonte News On Line

redazione

Next Post

Olio alimentare esausto raccolto dalle cooperative

Gio Mar 12 , 2015
CARMAGNOLA-CHIERI – Il Consorzio Chierese per i Servizi presenterà lunedì 16 marzo in conferenza stampa le modalità operative del progetto “Olio alimentare esausto. Raccogliamolo in Cooperativa!”. Si tratta di un avvio sperimentale promosso da Federconsumo Confcooperative Piemonte, Consorzio Chierese per i Servizi e cooperativa Proteo per sostenere la raccolta differenziata […]
Consorzio Chierese la Pancalera