Rifiuti nucleari, la Città Metropolitana sostiene Carmagnola

No al deposito di scorie nucleari. Lo ha ribadito la Città Metropolitana di Torino durante il tavolo regionale sul nucleare che si è tenuto ieri, 20 gennaio, con Sogin, responsabile della gestione dei rifiuti radioattivi.

Deposito-rifiuti-radioattivi-firme-carmagnola-la-pancalera

Il vicesindaco metropolitano Marco Marocco ha confermato l’assoluta indisponibilità a candidarsi da parte dei Comuni del nostro territorio individuati tra quelli potenzialmente idonei da Sogin. 

«Confermo – ha detto tra l’altro Marocco nel suo intervento – che Città Metropolitana sta lavorando per raccogliere tutti gli elementi tecnici necessari a dimostrare che nè Carmagnola, nè la zona compresa tra Caluso Mazzè e Rondissone sono adatti ad ospitare il deposito unico nazionale di scorie nucleari. Nella prossima riunione del tavolo regionale condivideremo la nostra documentazione in tal senso».

redazione

Next Post

Saluzzo e Terre del Monviso luoghi di innovazione e cultura

Gio Gen 21 , 2021
Su questo punta la candidatura a Capitale della Cultura 2024. Lanciato un concorso per l’ideazione del logo Saluzzo, antica capitale del Marchesato a cavallo tra Italia e Francia, vuole accendere i riflettori sulla montagna, le valli e le terre che la circondano, non solo come meta di svago, ma come […]