Rally, sfortuna per la carmagnolese Cristina Carena al Città di Torino

Nemmeno una prova speciale terminata per la navigatrice carmagnolese che si ferma per il distacco di una ruota a metà della prova di apertura del Rally Città di Torino

Valieri-Carena

«Neppure la soddisfazione di vedere dove saremmo finiti al termine della prima speciale». C’è delusione nella voce di Cristina Carena, la navigatrice carmagnolese che prendeva parte al 35° Rally Città di Torino che si è svolto sabato 12 settembre con partenza e arrivo a Pianezza, dettando le note al 24enne Stefano Valieri, alla sua terza gara.

«Siamo stati sfortunati. Abbiamo svolto senza problemi il test ante gara, lo shake down di venerdì, e ci siamo divertiti camminando parecchio forte. Nei chilometri percorsi abbiamo tolto la ruggine di dieci mesi di inattività, partendo sabato mattina con la massima fiducia per la gara. Purtroppo a metà della prima prova, alla staccata di un tornante, ci siamo ritrovati con la ruota anteriore destra aperta; la Seicento si è girata su se stessa e siamo rimasti lì, con la sospensione strappata, pur non avendo urtato nulla. Sono quelle situazioni inspiegabili che però capitano. Il commissario della postazione e alcuni spettatori ci hanno detto che quando siamo arrivati alla staccata la ruota stava già ballando, ma noi ci siamo accorti di nulla».

Recuperata la vettura dai mezzi di assistenza e tornati alla base di Pianezza, Cristina Carena afferma: «Ovviamente con così pochi chilometri non ci siamo tolti la voglia di rally. Adesso il guasto sarà analizzato in officina prima di trarre delle conclusioni. Sicuramente sia io, sia Stefano non vediamo l’ora di rimettere il casco in testa. Quanto prima».

redazione

Next Post

In arrivo i 170 banchi per il Baldessano-Roccati di Carmagnola

Gio Set 17 , 2020
Sono 3.400 i banchi monoposto comprati dalla Città Metropolitana di Torino, la prossima consegna è prevista anche al Baldessano-Roccati di Carmagnola Sono 20mila i banchi monoposto che stanno arrivando nelle scuole superiori di Torino e provincia per collocare tutti gli studenti nelle aule rispettando le precauzioni anti-Covid. Di questi, 3400 […]
banchi-monoposto