Quarte dosi, in Piemonte convocate con sms 94 mila persone

Obiettivo vaccinare entro maggio tutti coloro che possono già ricevere il secondo “booster”

Sono quasi 24 mila le quarte dosi fatte finora in Piemonte alle categorie autorizzate a livello nazionale, principalmente persone immunodepresse su cui la somministrazione della quarta dose è già iniziata a fine febbraio.

vaccini-anti-covid-none-immagine-repertorio-la-pancalera

Dalla settimana scorsa invece, dopo il via libera al secondo booster per over80, ospiti Rsa e fragili over 60 con specifiche patologie, è partita la convocazione via sms per coloro che hanno già maturato i tempi per ricevere la quarta dose. Ad oggi sono già stati inviati 94 mila sms, in particolare quasi 76 mila per gli over 80 e oltre 18 mila per i fragili over 60.

L’obiettivo è terminare entro maggio le quarte dosi di tutti coloro che possono già riceverla.

Parallelamente è partita anche la somministrazione nelle RSA, dove si procede in modo diretto, con personale interno o con le squadre delle Asl.

Lo ha comunicato ieri il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, facendo tappa alla RSA Carlo Alberto di Torino, dove sono in corso le somministrazioni delle quarte dosi agli ospiti della struttura attraverso le squadre vaccinali dell’Asl Città di Torino.

redazione

Next Post

Con RI-ABITARE torna a Saluzzo la mostra dell'artigianato

Ven Apr 22 , 2022
RI-ABITARE è il tema della sesta edizione di START / SToria e ARTe Saluzzo. Cuore vivo di START è l’84° edizione della Mostra Nazionale dell’Artigianato dal 22 aprile all’8 maggio. Rifacendosi a una tradizione tanto radicata da poter essere definita strutturale per l’intero territorio, dal centro di Saluzzo alle terre […]