Pronto il vaccino antinfluenzale

vaccino-antinfluenzale-la-pancalera

È iniziata la campagna della vaccinazione antinfluenzale sia sulla popolazione adulta, soprattutto sugli ultrasessantacinquenni, sia su quella pediatrica. Per l’AslTo5, gli ambulatori dei medici di medicina generale potranno effettuare la vaccinazione a tutti i cittadini dai 14 anni in su. Per i bambini dai 6 mesi ai 14 anni, invece, la vaccinazione si effettua presso tutti gli ambulatori dell’Asl.
I medici di medicina generale provvederanno a somministrare il vaccino anche a domicilio per i pazienti allettati e per quelli ricoverati nelle strutture socio assistenziali. Quest’anno l’Asl To5 conta di vaccinare il 60% della popolazione.
L’influenza è una malattia molto contagiosa che si diffonde ogni  anno generalmente durante la stagione invernale. L’influenza è causata dai virus influenzali e si diffonde attraverso tosse starnuti e contatto stretto con persone malate. Tutti possono contrarre l’influenza che colpisce improvvisamente e può durare diversi giorni. I sintomi variano a seconda dell’età e sono febbre, brividi, mal di gola, mal di testa, tosse, raffreddore, dolori muscolari. Ma l’influenza può complicarsi anche con la polmonite e infezioni del sangue, può causare diarrea e convulsioni nei bambini. Se ci sono condizioni mediche come malattie del cuore, dei polmoni, renali, metaboliche come il diabete, l’influenza può complicarsi più frequentemente. L’influenza è inoltre più pericolosa per alcune persone come: gli ultrasessantacinquenni, le donne in gravidanza e gli immunocompromessi.
I virus dell’influenza cambiano molto spesso ed ogni anno viene fatto un nuovo vaccino per proteggerci dai virus che circoleranno nella prossima stagione invernale. Lo scopo del vaccino è quello di proteggere dall’influenza o far si che il decorso dell’influenza sia meno severo.
Il vaccino previene inoltre la diffusione della malattia ad altre persone nella comunità, ed è quindi offerto gratuitamente a tutti i soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo: sanitari, assistenziali, addetti alla protezione civile etc..
È importante sapere che il vaccino non contiene nessun virus e non può causare l’influenza. Non protegge da altre forme virali che appaiono come  influenza ma che sono causate da altri virus.
Ci vogliono circa 2 settimane perché il vaccino sviluppi la protezione, che durerà poi per tutta la stagione influenzale.
Le controindicazioni al vaccino sono molto poche: allergie molto severe ad alcuni componenti del vaccino, storie precedenti di sindrome di Guillain-Barré. Deve essere temporaneamente evitato in caso di affezioni febbrili.
Il vaccino può scatenare reazioni locali come rossore indolenzimento e gonfiore nel sito di inoculo, o generali come mal di testa, dolori muscolari o articolari, febbre, tosse; di solito insorgono subito e sono di breve durata.

redazione

Next Post

Covar14: partono le iscrizioni al progetto ambientale

Gio Ott 29 , 2015
Il percorso didattico “La differenza si fa a scuola” proposto dal Covar14 e realizzato dalla società Achab è in programma da gennaio ad aprile 2016, ma il termine per le scuole per dare la propria adesione scade il 30 novembre. Il progetto porterà i partecipanti ad approfondire le conoscenze sulla […]
logo Covar la Pancalera