Presentata in Vaticano l’Ostensione della Sindone

Ostensione-della-Sindone-la-Pancalera

La presentazione dell’Ostensione della Sindone in Vaticano (Foto www.sindone.org)

E’ stato ufficialmente presentato da Monsignor Cesare Nosiglia in Vaticano, il programma sull’Ostensione della Sindone 2015 e la visita di Papa Francesco a Torino. Questa, è la quarta Ostensione del millennio, dopo quelle del 2000 e 2010 e la televisiva del 30 marzo 2013.

L’esposizione della Sindone, è stata concessa dal Papa in occasione dei 200 anni dalla nascita di san Giovanni Bosco. Un’attenzione particolare sarà dedicata, oltre che al mondo salesiano, ai giovani e a chi vive nella sofferenza (malati, accompagnatori), con momenti specifici di pellegrinaggio e organizzazione di iniziative di accoglienza. Il motto dell’Ostensione della Sindone 2015, è un richiamo dal Vangelo di Giovanni (13,15) “Amore più grande”. Il motto è stato scelto dal Custode per questa Ostensione. “È l’amore di Dio, manifestato nella Passione di Gesù Cristo, nel dono totale della vita, che spinge ciascuno di noi a mettersi a servizio dei fratelli, e dei più poveri in particolare”. Il logo dell’Ostensione è stato individuato partendo dalla ricerca dei giovani torinesi dell’Accademia di Belle Arti e di gruppi di parrocchie. L’Agenzia Armando Testa, lo ha elaborato, facendolo diventare il “Manifesto”. La Sindone verrà esposta a Torino nella Cattedrale di San Giovanni Battista dal 19 aprile, al 24 giugno. Tutti i giorni, dalle ore 7.30 alle 19.30. Sarà possibile compiere il percorso di avvicinamento e dopo la “prelettura” del Telo, entrare in Duomo. Non si potrà visitare la Sindone il 19 aprile (giorno di apertura) e il 20 e 21 giugno, quando ci sarà la visita di Sua Santità Papa Francesco. Per visitare la Sindone, la prenotazione è obbligatoria, tramite il sito ufficiale www.sindone.org e il call center 011.5252550. L’ostensione, inizierà domenica 19 aprile, con la celebrazione eucaristica delle 11 presieduta dal Custode Monsignor Cesare Nosiglia con i Vescovi del Piemonte. La Santa Messa sarà trasmessa in diretta su Rai1. Tra sabato 18 e domenica 19 aprile, gli operatori dei mass media potranno visitare in anteprima il percorso lungo i Giardini Reali e in Cattedrale. Le modalità saranno comunicate attraverso il sito www.sindone.org. Il percorso che i fedeli, dovranno seguire per raggiungere il Duomo e avvicinarsi alla Sindone, è lungo 850 metri e quasi completamente coperto. Il punto di accoglienza ed accesso, sarà in viale Partigiani, poi i pellegrini attraverseranno i Giardini Reali alti e la manica nuova di Palazzo Reale, l’area della prelettura per la preparazione alla visione del Telo (proiezione di immagini con dettagli del sudario) prima di entrare nella Cattedrale e potersi fermare qualche minuto davanti alla Sindone. Sono in allestimento altri servizi come il bookshop ufficiale dell’ostensione in piazza Castello all’angolo con via Palazzo di Città (funzionerà anche come centro per prenotazioni in giornata) e le penitenzierie che, troveranno posto nelle chiese del Corpus Domini e dello Spirito Santo e in una tensostruttura posizionata in piazza San Giovanni (quest’ultima disporrà di confessionali attrezzati per l’accesso dei disabili). Di importanza fondamentale per l’Ostensione 2015, i  volontari, provenienti dalle comunità cristiane torinesi e da altre associazioni: sono oltre 4.500 e provvederanno a tutti i servizi di accoglienza dei pellegrini lungo il percorso, all’assistenza sanitaria e per i disabili, all’accoglienza nelle chiese del centro storico dove si terranno celebrazioni liturgiche o dove i pellegrini si recheranno in visita. I volontari, saranno suddivisi in gruppi per i diversi servizi nei 67 giorni di Ostensione. Al punto accoglienza in viale dei Partigiani, nel percorso, nelle sale di prelettura del Telo sindonico, in Duomo, presso la Penitenzieria e la Cappella dell’Adorazione, nelle chiese del centro storico, presso il Museo Diocesano e il Museo della Sindone, a sostegno di malati e disabili e come lettori della preghiera che accompagnerà il tempo di permanenza dei pellegrini davanti alla Sindone. Un servizio volontario importante, a è quello svolto dal personale sanitario. medici e infermieri specializzati che, in accordo con le strutture pubbliche, sono a disposizione lungo il percorso per soccorrere gli eventuali visitatori in difficoltà. Medici ed infermieri che, volessero prestare servizio possono mettersi in contatto tramite il sito www.sindone.org. Infine lo spazio dedicato ai social network.

Questi gli indirizzi:

Twitter @Sindone2015

Facebook: www.facebook.com/sindone2015

YouTube Sindone2015.

 

@Fonte: Piemonte News On Line

redazione

Next Post

Orario musei del Parco del Po a Pasqua

Ven Mar 27 , 2015
SALUZZESE – Il Parco del Po fa sapere che il giorno di Pasqua i musei del Parco rimangono chiusi. Saranno invece aperti il pomeriggio del giorno di Pasquetta il Museio del Po di Revello e il Museo del Piropo di Martiniana Po. L’orario di paertura sarà 14.30-18.00. Ingresso è gratuito. […]
Museo-Revello-La-Pancalera