Premio Bella Ciao allo scrittore Giovanni De Luna

battista-gardoncini-la-pancalera

SALUZZO

Martedì 12 aprile alle ore 21, al Teatro Politeama Civico di Saluzzo, l’Associazione Bella Ciao consegnerà l’omonimo premio, edizione 2016, a Giovanni De Luna, autore del libro “La Resistenza Perfetta”. Con Giovanni De Luna dialogherà il giornalista della Rai Battista Gardonicini.

Liberotrio (Betti Zambruno,voce, Piercarlo Cardinali chitarra / cornamuse e Gianpiero Malfatto, trombone / flauto) eseguirà “Sguardi resistenti”, una raccolta di canti della Resistenza.

L’Associazione Bella Ciao ha deciso di premiare “La Resistenza perfetta” in quanto il racconto, a partire dalla costruzione delle prime bande partigiane e delle vicende che si svolgono nel castello di Bagnolo, residenza di una nobile famiglia piemontese, senza cadere nella celebrazione agiografica, restituisce la vera essenza della Lotta di Liberazione: il momento più alto della storia recente d’Italia, in persone di diverso orientamento politico, aristocratici e contadini, settentrionali e meridionali, civili e militari fecero la scelta di lottare e morire per il riscatto della patria dall’oltraggio nazifascista.

L’Associazione Bella Ciao è nata nel febbraio 2002, con il nome originario “Amici di Walter Botto” per ricordarne la figura di partigiano e uomo politico cittadino, deceduto nel 2000. Successivamente il nome è mutato in “Amici di Walter Botto e Enrico Rossi”, altra figura importante del partigianato e della politica cittadina, deceduto poco dopo.

Per volontà delle famiglie Botto e Rossi, l’associazione ha cambiato la propria denominazione in “Bella Ciao”, in modo da ricordare tutti i partigiani saluzzesi.

Bella ciao è un’associazione culturale che ha “lo scopo di ricordare i valori della Resistenza e dei partigiani saluzzesi che hanno combattuto la guerra di Liberazione, con l’assegnazione di un premio annuale, destinato ad un’opera artistica riguardante prioritariamente la guerra di Liberazione o le vicende del movimento operaio e con la programmazione di eventi culturali per la promozione degli stessi valori“.

Nel corso degli anni il premio è stato assegnato, fra gli altri, a Giorgio Diritti, Aldo Cazzullo, Francesco Guccini, Yo Yo mundi, Giuliano Montaldo e ad Assemblea Teatro.

Con la sua attività l’associazione intende assolvere non soltanto al dovere della memoria, ma vuole testimoniare nel nostro tempo i valori e i principi della Resistenza e della Costituzione, nata dalla Lotta di Liberazione, sensibilizzando i cittadini attraverso eventi culturali, che affrontino le moderne “resistenze” che combattono la rassegnazione a vivere in un paese condannato all’illegalità, al degrado politico, al decadimento morale.

Il conferimento del premio è fra gli eventi più significativi della rassegna “Aprile. Un mese di Resistenza” che da anni il Comune di Saluzzo, in collaborazione con l’ANPI e altre associazioni, fra le quali “Bella Ciao”, organizza per celebrare la Festa della Liberazione.

Giovanni De Luna ha insegnato Storia contemporanea all’Università di Torino. Tra le sue pubblicazioni più recenti: La passione e la ragione. Il mestiere dello storico contemporaneo (Bruno Mondadori, 2004), Storia del Partito d’Azione (Utet, nuova edizione 2006), Il corpo del nemico ucciso. Violenza e morte nella guerra contemporanea (Einaudi, 2006) e Una politica senza religione (Einaudi, 2013). Con Feltrinelli ha pubblicato Le ragioni di un decennio. 1969-1979. Militanza, violenza, sconfitta, memoria (2009), La Repubblica del dolore (2011) e La Resistenza perfetta (2015).

redazione

Next Post

Si svolgerà il 1° maggio la "Non chiamatela Mangialonga" di Carmagnola

Dom Apr 10 , 2016
CARMAGNOLA Torna domenica 1 maggio “Non chiamatela Mangialonga”, la passeggiata carmagnolese che quest’anno, per la sua sesta edizione, si svolgerà al parco del Gerbasso. Il costo di partecipazione è di 20 euro, per ragazzi dagli 11 ai 14 anni 10 euro, gratis sotto i 10 anni. Prenotazioni entro il 29 […]