Con il progetto Bottega Scuola i giovani possono imparare un mestiere

una-bottega

Riprende il progetto con le botteghe artigiane del Piemonte, con tirocini formativi per giovani tra i 18 e i 29 anni

Riprende l’iniziativa “la Bottega Scuola” sospese per l’emergenza coronavirus. Coinvolge le imprese disposte ad insegnare il mestiere artigiano ai ragazzi che, al momento dell’inizio del tirocinio, abbiano assolto l’obbligo scolastico e che siano disoccupati.

Diversi i posti ancora disponibili che consentono ai giovani sei mesi di tirocinio in una impresa dell’Eccellenza artigiana tra le 119 partecipanti al progetto. Le Botteghe sono disponibili ad accogliere giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni che vogliano vivere l’esperienza del progetto Bottega Scuola per imparare un mestiere e per tramandare ai posteri tradizioni e lavori artigianali.

«Entrare nel mondo del lavoro in punta di piedi, imparare un mestiere unico come quello del mondo artigianale, carico di manualità e di inventiva e portare avanti, a volte, una tradizione e una cultura del saper fare. La Bottega Scuola – commenta l’assessore alle Attività Produttive della Regione Piemonte, Andrea Tronzano è un’iniziativa utile e formativa importante perché parla al futuro dei giovani e da loro gli strumenti per avviarsi al mondo del lavoro».

Per le informazioni consultare www.regione.piemonte.it oppure scrivere a bottegascuolapiemonte@gmail.com

redazione

Next Post

Saluzzo, colletta alimentare sabato 6 giugno nei supermercati

Gio Giu 4 , 2020
La colletta alimentare è una iniziativa del Comune di Saluzzo e Caritas, insieme al Consorzio Monviso Solidale e Associazione Papa Giovanni XXIII Un’importante dimostrazione di solidarietà è quella arrivata ai cittadini e dalle aziende del territorio che negli ultimi due mesi hanno risposto alla colletta alimentare straordinaria lanciata dal Comune […]
colletta-alimentare