Pasqua e Pasquetta con la Picniclik Box di Carmagnola

Carmagnola lancia l’idea per un picnic di Pasquetta alternativo. Non si potrà infatti organizzare fuori porta in quanto l’Italia sarà in zona rossa per il coronavirus, ma un Picniclik Box rallegrerà comunque la festa. E’ questa infatti l’iniziativa di Ascom e Comune di Carmagnola: grazie all’adesione di commercianti e ristoratori, si potrà acquistare un Picniclik Box per organizzare a casa propria il tradizionale picnic del lunedì di Pasquetta. In omaggio verrà consegnata una tovaglia e una borsa con il logo “Carmagnola, città di agricoltura, commercio e mercati”. Gli omaggi sono offerti dall’Amministrazione comunale e dall’Ascom Carmagnola sino ad esaurimento delle scorte disponibili.

Foto picniclik la pancalera

L’invito, poi, è di scattare una foto del picnic da condividere. In collaborazione con Pasta Berruto viene creata una “Community PicNic Virtuale” attraverso la quale condividere i propri festeggiamenti e sentirsi vicini anche a distanza. i promotori invitano gli acquirenti di Picniclick a postare fotografie sul gruppo Facebook www.facebook.com/groups/tinvitoacarmagnola oppure sui propri Facebook e Instagram con l’hashtag #picniclick. Ci saranno gustose sorprese per le foto più simpatiche e creative.

Sulla pagina Facebook “Cuori in vetrina a Carmagnola” e sul sito del Comune di Carmagnola www.comune.carmagnola.to.it viene indicato l’elenco di negozi, bar e ristoranti aderenti, dove acquistare le Pincniclik Box. Può essere ritirata sabato 3 aprile, nelle attività di ristorazione anche il 4 e 5 aprile.

redazione

Next Post

Al Maggiore di Chieri attivati sei letti di terapia semi-intensiva

Gio Apr 1 , 2021
Vanno ad aggiungersi alle sei postazioni del San Lorenzo di Carmagnola aggiunte a gennaio. Terminato il periodo emergenziale, verranno utilizzate per il monitoraggio e supporto per i pazienti critici dell’Asl TO5 Sono stati attivati sei posti letto di terapia semi-intensiva all’ospedale Maggiore di Chieri. La decisione è stata presa vista […]
terapia-semi-intensiva-ospedale-maggiore-chieri-covid-la-pancalera