Nuova campagna di comunicazione del Covar14 “Ripartiamo da Zero”

Con “Ripartiamo da Zero – Facciamo insieme la differenza” obiettivo del Consorzio è promuovere il rispetto dell’ambiente e la raccolta differenziata

Il Consorzio rifiuti Covar 14 ha lanciato una nuova campagna di comunicazione e di sensibilizzazione dei cittadini sui temi della raccolta differenziata, del decoro urbano e del rispetto dell’ambiente, con il claimRipartiamo da Zero – Facciamo insieme la differenza”.

La campagna è rivolta innanzitutto al pubblico online, cui sarà dedicata una serie di sei spot animati, diffusi sui canali web consortili e rilanciati tramite i social media, a partire da Facebook.

Covar-14-Ripartiamo-da-Zero-CARIGNANO-la-pancalera

Protagonista di questi video è un giovane appassionato di skateboard che, in diverse situazioni, si trova ad affrontare alcune tra le più diffuse problematiche legate alla corretta gestione dei rifiuti: dallo smaltimento delle deiezioni canine ai fazzoletti usati, dai rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE) agli imballaggi in plastica, oltre ai più comuni errori nella raccolta differenziata domestica.

Non mancano anche riferimenti all’attualità -una delle clip animate è dedicata al corretto smaltimento delle mascherine, diventate negli ultimi mesi uno dei principali oggetti abbandonati in ambito urbano- oltre a suggerimenti legati, ad esempio, al corretto utilizzo dei cestini stradali.

Per raggiungere un pubblico più vasto possibile, inoltre, la campagna prevede anche l’utilizzo di strumenti di comunicazione tradizionali, quali affissioni di manifesti e inserzioni sulle testate del territorio.

«In un momento storico molto delicato, è fondamentale che non venga meno l’attenzione nei confronti dell’ambiente, anche a partire dai piccoli gesti quotidiani compiuti da ciascuno di noi -commenta Leonardo Di Crescenzo, presidente del Consiglio di Amministrazione del Consorzio Covar 14Per questo abbiamo voluto fare una campagna specifica su tematiche molto puntuali che, globalmente, possono contribuire in modo significativo alla corretta gestione dei rifiuti sul nostro territorio e al mantenimento del decoro urbano. È anche importante sottolineare alcuni comportamenti errati nel conferimento dei rifiuti domestici, per far sì che la raccolta differenziata risulti il più possibile priva di impurità e i materiali possano quindi essere totalmente avviati al riciclo. Piccoli gesti che, fatti insieme, ci permettono di vivere in città e paesi più puliti, diminuendo il nostro impatto sull’ambiente».

La denominazione “Ripartiamo da Zero – Facciamo insieme la differenza” punta a racchiudere i vari significati della campagna consortile.

«Da un lato il senso di ripartenza, non solo economica, dopo un periodo difficile, in cui l’attenzione primaria non è stata rivolta alle tematiche ambientali. Una ripartenza che poggia su alcune regole-base, che devono essere patrimonio condiviso da tutti, ma che ha anche l’ambizioso obiettivo “rifiuti zero”. Infine, il forte richiamo alla raccolta differenziata e alla responsabilità individuale insita in tale gesto, strumento indispensabile per la gestione collettiva dei rifiuti, che, non dobbiamo dimenticare, deve sempre essere inserita in un’ottica di economia circolare», conclude Di Crescenzo.

La campagna serve anche a promuovere e diffondere sul territorio il numero unico 011-9698800, a cui i cittadini possono rivolgersi per chiedere informazioni in merito ai servizi di igiene urbana e alla gestione dei rifiuti.

Per maggiori informazioni, vistare il sito www.covar14.it o la pagina Facebook ufficiale https://www.facebook.com/ConsorzioCovar14.

redazione

Next Post

Vaccini senza prenotazione fino al 30 settembre a Saluzzo, Savigliano, Fossano

Mer Set 15 , 2021
Resta la priorità agli over 60, al personale scolastico, ai ragazzi tra i 12 e i 19 anni. Prorogato fino al 30 settembre la possibilità di accedere direttamente per il vaccino anti Covid, in tutti  i Centri Vaccinali attivi sul territorio dell’Asl CN1. Ci si potrà presentare direttamente fino a […]
Vaccino-anziani-insegnanti-piemonte-la-pancalera