Nuova stagione per la cultura saluzzese, primo evento a luglio

saluzzo cultura e musei

Il Comune ha affidato alla società Itur di Mondovì la gestione di biblioteca e musei civici. La rassegna “Passaggi” è il primo evento in programma il 4 e 5 luglio

A partire dal 1° luglio 2020 gli operatori di Itur, realtà di Mondovì leader nel settore dell’accoglienza e dello sviluppo culturale e turistico, coordineranno i servizi di accoglienza e promozione dei numerosi beni culturali comunali della città: la Castiglia con i suoi musei, Casa Pellico, Casa Cavassa, la Pinacoteca Matteo Olivero, la Torre Civica, insieme con la Biblioteca e l’Archivio storico.

Siamo finalmente al via di una nuova gestione che auspichiamo più dinamica e collegata alla strategia culturale e turistica cittadina e territorialedichiara Mauro Calderoni, sindaco di SaluzzoIl bando era impostato in modo innovativo, stimolando un approccio che valorizzasse l’autonomia e la capacità propositiva dei concorrenti. Cercavamo un partner più che un semplice gestore e speriamo che questo nuovo approccio dia i risultati attesi”.

Siamo ansiosi di iniziare questa nuova sfida che intendiamo affrontare con entusiasmo, mettendo in campo la nostra esperienza maturata negli annicommenta Nadia Farchetto, presidente di IturUna località che voglia dirsi turistica non può prescindere dal racconto della propria identità culturale: è per questa ragione che, quando operiamo con le amministrazioni pubbliche, mettiamo al centro del sistema turistico i beni culturali e i monumenti del territorio. Questa sinergia può avvenire se vi è dialogo, competenza, connessione con tutti gli attori coinvolti nell’attività di promozione. Siamo convinti che la città di Saluzzo e la sua centralità rispetto a progetti di ampio respiro, come Terres Monviso, rappresentino un esempio virtuoso di lavoro in rete”.

Il progetto di promozione turistica redatto da Itur mette al centro il tema della condivisione delle linee strategiche e dei contenuti con il tessuto culturale e sociale della città, prevedendo anche azioni mirate di marketing territoriale grazie al supporto del tour operator interno all’azienda.

Un’attenzione particolare è posta per l’attività didattica, che verrà sviluppata anche attraverso il portale Idida, una piattaforma lanciata recentemente da Itur per permettere agli studenti di visitare virtualmente numerosi centri culturali del Nord Italia e di approfondirne la storia attraverso laboratori creativi e giochi interattivi.

È proprio all’interno di questo contesto di riprogettazione complessiva dei servizi culturali che si colloca MU.SA.- Musei Saluzzo, un progetto attualmente in cantiere che verrà lanciato nei prossimi mesi. MU.SA. sarà un grande contenitore di luoghi, eventi, cultura, narrazioni, persone, e raccoglierà sotto la guida di Itur la grande sfida di trasformare i musei in luoghi dove al centro c’è soprattutto il visitatore, e non l’oggetto.

Ad inaugurare la nuova stagione culturale saluzzese firmata Itur sarà la rassegna “P’Assaggi”, in programma per sabato 4 e domenica 5 luglio. In occasione del primo weekend di apertura al pubblico dei musei verranno proposti eventi, visite tematiche, attività didattiche e assaggi golosi.

“P’Assaggi” vuole essere il primo tassello di una nuova idea di fruizione dei musei. Durante la due giorni cittadini e turisti avranno la possibilità di passeggiare e soffermarsi ad assaggiare particolari di cultura e storia accuratamente scelti. Le attività del pomeriggio saranno dedicate a famiglie con bambini, mentre dalle ore 18 di sabato 4 luglio la proposta sarà rivolta ad un pubblico adulto. Non mancheranno le degustazioni gastronomiche al termine del percorso.

Per info e prenotazioni: Tel: 0174/553069 – 389 2844372, e-mail: info@itur.it, www.itur.it.

redazione

Next Post

Casa Lajolo, domenica visite a giardino e orto-giardino

Lun Giu 22 , 2020
Domenica 28 giugno Casa Lajolo apre, come consuetudine nell’ultima domenica del mese, le porte della villa ai visitatori. Nell’ambito del circuito “Castelli e dimore storiche” promosso da Turismo Torino e Provincia sarà possibile visitare, in piccoli gruppi, il giardino e l’orto-giardino in compagnia dei nostri ciceroni. Purtroppo a causa delle […]
casa-lajolo-orto-giardino