Negozi chiusi in Piemonte il 25 aprile e il 1° maggio

Coronavirus, negozi chiusi per ordinanza del residente del Piemonte Alberto Cirio. Come per Pasqua e Pasquetta, serrande abbassate in queste due festività

Negozi chiusi il 15 aprile e il 1° maggio. L’ordinanza è stata firmata oggi dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.

Serrande abbassate quindi per tutti gli esercizi commerciali del Piemonte. Fanno però eccezione le farmacie, le parafarmacie e tutte le attività commerciali legate alla vendita di prodotti sanitari.

Saranno aperte anche edicole e benzinai e le aree di servizio sulla rete autostradale. Restano consentite, inoltre, le consegne a domicilio per tutti i settori merceologici, eseguite nel rispetto delle regole di sicurezza.

Intanto il presidente Alberto Cirio guarda alla data del 4 maggiocon grande positività e speranza. Lavoriamo per avere quel giorno davvero la possibilità di ripartire. Ma questa è un’emergenza sanitaria, per cui ripartiremo soltanto quando ce lo diranno i dati dei sanitari, dei medici, degli scienziati. E il giorno dopo non sarà più come prima: sarà una nuova normalità con cui dovremo confrontarci e con cui dovremo imparare a convivere. Dovremo accettarla, cambieranno alcune nostre abitudini, si introdurrà qualche nuova regola, ma ci permetterà di ripartire. I prossimi giorni saranno decisivi”.

Tra le altre decisioni prese oggi in Regione, c’è la proroga del bando per i processi produttivi. La Regione ha infatti prorogato al 30 settembre il termine per accedere ai finanziamenti del bando “Sostegno agli investimenti per lo sviluppo delle imprese e per l’ammodernamento e innovazione dei processi produttivi”. Il differimento è stato disposto per venire incontro alle esigenze del mondo produttivo. In particolare dell’artigianato e del commercio, provati da questo difficile periodo di emergenza. I fondi disponibili ammontano a 33 milioni di euro. L’assessore regionale alle Attività Economiche e Produttive, Andrea Tronzano, ha precisato che le risorse servono soprattutto per la sicurezza e per il rafforzamento dello smart working”.

redazione

Next Post

I fioristi oggi possono riaprire, accolte le proteste della categoria

Mar Apr 21 , 2020
I fioristi piemontesi, con i loro negozi di fiori, possono riprendere la propria attività. Lo ha comunicato l’assessore regionale Vittoria Poggio Oggi i fioristi piemontesi hanno riaperto i negozi. E’ questo un ulteriore passo verso la progressiva riapertura di tutte le attività in vista della fase 2 dell’emergenza sanitaria Covid-19. […]