Mostra “Donna” nella chiesa di San Rocco a Carmagnola per il Mese della Cultura

Originariamente previsto nell’intero mese di giugno, in seguito alle disposizioni di sicurezza relative al contenimento della pandemia da Covid-19, il Mese della Cultura 2020 della Città di Carmagnola è iniziato il 14 giugno e terminerà il 12 luglio.

mostra-donna-carmagnola

All’interno della Chiesa di San Rocco, sita in via Valobra 136, viene allestita la mostra fotografica “Donna”. A cura del Circolo Fotografico La Fonte di Carmagnola, è visitabile dal 4 al 12 luglio. E’ aperta il sabato tra le ore 15 e le ore 19 e la domenica tra le ore 10 e le ore 12 e tra le ore 15 e le ore 19.

La mostra propone le migliori fotografie che hanno partecipato al concorso fotografico annuale, indetto dal circolo nel 2019 per i propri soci sul tema “Donna”. Le foto vincitrici che si possono ammirare nella mostra sono state visionate e selezionate da una giuria composta da fotografi professionisti dell’associazione Torino Attiva. Sono tutte, casualmente, ad opera di donne.

Il Mese della Cultura è una rassegna culturale organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Carmagnola. Dal 14 giugno ha proposto un cartellone di eventi a tutto tondo con concerti di musica classica e di musica d’autore, opere liriche, teatro d’immagini per bambini e famiglie, mercati di antiquariato e oggettistica varia, aperitivi preteatro e proposte gastronomiche. Le iniziative sono come sempre a ingresso gratuito. Per questa particolare edizione l’accesso è consentito solo al pubblico provvisto di mascherina e fino al raggiungimento della capienza idonea a garantire il distanziamento minimo di 1 metro tra le persone.

Le storie di carta

Tra i prossimi appuntamenti sono in programma ancora spettacoli “Storie di carta” per bambini e famiglie il 9 luglio e il Mercantico e Fiera del Riuso del 12 luglio.

Le “Storie di carta”, piccole storie da guardare e raccontate in un teatro di immagini per un pubblico di bambini e famiglie, si stanno svolgendo nei Giardini Unità d’Italia dal 18 giugno. Si tengono tutti i giovedì con due repliche, alle ore 16:30 e alle ore 17:30.

L’ultimo appuntamento è previsto per giovedì 9 luglio e in caso di maltempo si svolgerà presso il Salone Espositivo Area Fieristica di Piazza Italia.

Le rappresentazioni sono a cura della compagnia Teatro dei Pari. Utilizzano il kamishibai, o teatro d’immagini, forma espressiva tradizionale giapponese di narrazione per immagini nata nel XII secolo. Si è sviluppata con alterne fortune. Ha avuto un’enorme diffusione nel Paese del Sol Levante tra gli anni ’20 e ’50 del secolo scorso come teatro di strada. Il termine deriva dall’unione delle parole “kami“ (carta) e “shibai“ (teatro, drammatizzazione) e si può tradurre come “teatro di carta“. Consiste in un teatrino in legno di misure ridotte (butai). Al suo interno un narratore (kamishibaiya) fa scorrere delle immagini disegnate che illustrano una storia in sequenza, raccontandone il filo narrativo.

La rassegna termina domenica 12 luglio con il “Mercantico e fiera del riuso”, mostra mercato dell’antiquariato e dell’hobbistica. Viene allestita nel centro storico della città – lungo l’asse di via Valobra e sotto la tettoia di piazza Martiri. In esposizione articoli di antiquariato e oggettistica varia di qualità portati a Carmagnola da numerosi ambulanti specializzati.

redazione

Next Post

Il Comune di Carmagnola scrive a Poste Italiane per riapertura sportelli

Gio Lug 2 , 2020
Tante le proteste dei cittadini, anche sui social media, per la prosecuzione delle aperture al pubblico con orario ridotto degli sportelli dei tre uffici postali carmagnolesi. Con l’evolversi della pandemia, Poste Italiane ha ridotto gli orari di apertura al pubblico dei propri sportelli, che per Carmagnola ha significato avere due […]
poste-riapertura-sportelli