Monviso e musica in una valorizzazione reciproca

firma-convenzione-tra-Parco-del-Po-e-Polifonici-del-Marchesato

Siglato un accordo tra Parco del Po e Polifonici del Marchesato

SALUZZO – Una convenzione per promuovere il territorio intorno al Monviso e la cultura attraverso la musica. Questo, in estrema sintesi, il risultato dell’accordo stipulato per il 2015 tra il Parco del Po Cuneese e I Polifonici del Marchesato di Saluzzo.

Da un lato il programma di attività del Parco prevede un sostanziale e crescente impegno per la promozione culturale, con particolare riferimento alla Riserva transfrontaliera della Biosfera del Monviso (MaB UNESCO), riconosciuta ufficialmente nel giugno 2014 e della quale l’Ente stesso è, ad oggi, coordinatore delle azioni svolte in territorio italiano; dall’altro, nel perseguire le proprie finalità di promozione della conoscenza e dello studio della musica, l’Associazione “I Polifonici del Marchesato” di Saluzzo contribuisce, con attività costante e continuativa, alla valorizzazione del territorio del Monviso.

Le finalità delle due realtà si sono incontrate e, nell’intento di fare rete, questa convergenza è stata sancita da un’intesa per dar vita ad una stretta collaborazione.

A fissare l’accordo c’è stata, nei giorni scorsi, la firma della convenzione tra il commissario dell’Ente Parco, Silvano Dovetta, e il presidente dei Polifonici del Marchesato, Ignazio Silvestro.

«Nello spirito sancito dall’essere un territorio riconosciuto dall’Unesco, il Parco ha ritenuto quest’anno di accrescere la partecipazione nella principale manifestazione musicale che interessa tutta l’area saluzzese e che valorizza il nome del Monviso. E’ così nata una collaborazione con i Polifonici del Marchesato, che per il 2015 ci permetterà di promuovere il rispetto dell’ambiente e la promozione del turismo sostenibile anche attraverso un veicolo eccezionale quale la musica» commenta Dovetta.

«Per la nostra associazione – ha detto Silvestro – si tratta di un accordo importante, che si sposa perfettamente con la linea, sviluppata in questi anni, di lavorare sul territorio e per il territorio. Suoni dal Monviso da 11 anni vive grazie alla sinergia tra enti pubblici e partner privati, e l’attività dei Polifonici è sempre stata tesa a promuovere l’immagine del saluzzese. L’accordo di oggi è dunque il riconoscimento di quanto fatto e uno sprone a proseguire su questa strada».

Le linee essenziali dell’accordo prevedono che, in questo anno, i Polifonici effettuino due concerti di musica corale: il “Concerto d’Estate”, programmato per il 26 luglio a Chianale e inserito nel calendario della rassegna “Suoni dal Monviso 2015”, e il “Concerto di Natale”, da realizzarsi all’interno della Riserva MaB del Monviso; nel contempo l’Associazione I Polifonici del Marchesato si impegna a presentare e promuovere il partenariato con il Parco e le attività svolte, in particolare quelle finalizzate alla gestione della Riserva della Biosfera del Monviso.

redazione

Next Post

Cammino intorno al Monviso: mercanti e contrabbandieri

Mer Lug 15 , 2015
  Giovedì 16 e venerdì 17 luglio si svolgeranno due giornate, in collaborazione con il Festival di Livre du Queyras, dedicate ai temi del contrabbando e del commercio che nel passato hanno caratterizzato i sentieri alpini transfrontalieri. Il primo appuntamento è previsto per giovedì 16 a Chianale, alle 21, presso […]
Buco-di-Viso-la-Pancalera