Anci, monumenti spenti contro il caro bollette a Saluzzo, None, Carmagnola, Rifreddo

Monumenti spenti oggi, 10 febbraio 2022.
Il Comune di Saluzzo aderisce all’iniziativa promossa dall’Anci per sensibilizzare contro il “caro bollette” «che rischia – precisano gli organizzatori – di incidere pesantemente sui bilanci di famiglie, aziende ed anche enti locali».

A Saluzzo, quindi, illuminazione spenta alle ore 20 per la Torre civica, Casa Cavassa, la Castiglia e San Giovanni. «Il Governo sta valutando come intervenire, chiediamo di farlo in modo rapido e deciso – afferma il sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni – per trovare dei correttivi all’aumento dei costi energetici perché altrimenti, anche nel caso dei Comuni, tutto il peso dei rincari rischia di ricadere sulle spalle dei cittadini che stanno già cercando di uscire dalla pandemia e dalla crisi economica causata dal Covid».

Castiglia-saluzzo-caro-bollette-la-pancalera
la Castiglia

A Rifreddo, in valle Po, verranno spente simbolicamente le luci del municipio. «L’aumento dei prezzi nei settori dell’energia – spiega il sindaco Cesare Cavallo – comporta un rischio davvero molto elevato di generare una dinamica inflattiva che può mettere a rischio l’accenno di ripresa economica. Va detto quindi che non si tratta solo di un problema dei comuni ma di un fatto sistemico che rischia di impoverire notevolmente le famiglie soprattutto quelle a reddito fisso». Cavallo aveva già scritto una lettera a Governo e Parlamento per far presente la criticità per i Comuni: «Il conto energetico del nostro comune – scrive il primo cittadino – rischia di salire del 40-50 per cento costringendoci di fatto ad aumentare le tasse locali per coprirne i costi». Se non si interviene a livello governativo, è la tesi del primo cittadino di Rifreddo, si rischia che la riduzione delle tasse a livello nazionale ed in modo particolare sull’IRPEF di fatto venga annullata dall’aumento delle tasse a livello locale.

A Carmagnola resteranno spente le luci del cortile del Palazzo Comunale e quelle dell’Asilo Ronco. A None verranno spente simbolicamente le luci di Piazza Cavour davanti al Municipio. Alba spegne le torri simbolo della città.

Anci nazionale nelle scorse settimane ha rappresentato al Governo le criticità segnalate dai sindaci e dalle Anci regionali, tra quella piemontese, una delle prime ad investire della questione i vertici dell’associazione nazionale. Numerosi gli altri Comuni piemontesi che aderiscono all’iniziativa.

redazione

Next Post

Ospedali, riprendono progressivamente le attività ambulatoriali e chirurgiche

Gio Feb 10 , 2022
La Regione Piemonte ha dato indicazioni alle Aziende sanitarie per una progressiva ripresa, negli ospedali, delle attività ordinarie sia mediche che chirurgiche ed ambulatoriali, sulla base della favorevole variazione dell’andamento epidemiologico Covid degli ultimi giorni. La ripresa riguarda le attività di ricovero procrastinabili (ricoveri elettivi non oncologici con classe di priorità B e C, […]
ospedale-san-lorenzo-carmagnola-la-pancalera