Messer Tulipano nel bellissimo Castello di Pralormo

La 17esima edizione dal 2 aprile al 1 maggio 2016.

Tra le varietà più curiose si potrà ammirare una collezione di tulipani neri

Castello-Pralormo-la-pancalera

PRALORMO
Dal 2000 nel parco del castello medievale di Pralormo, nel cuore del Piemonte, si può assistere alla straordinaria fioritura di oltre 75.000 tulipani e narcisi annuncia la Primavera. Tra le varietà più curiose selezionate per la primavera 2016, una collezione di tulipani neri, i nuovissimi tulipani pop up che sembrano coni gelato, i parrot e gli eleganti viridiflora; i tulipani stellati; i frills, dai bordi sfrangiati e tanti altri.
Ogni anno la mostra propone nuovi allestimenti e esposizioni a tema. Per l’edizione 2016, l’argomento collaterale sarà “il linguaggio dei fiori”, sviluppato in collaborazione con collezionisti, artisti, stilisti, vivaisti e flower designer.

Nel parco storico, nell’antica Orangerie e nella serra ottocentesca del castello, scenografie, mostre ed esposizioni offriranno spunti nel campo della moda, dell’arte e del flower design:
I KIMONO “FIORITI” DI NANCY MARTIN, artista e textile designer americana che, nel cercare a partire dagli anni Cinquanta “il cuore del Sol Levante”, ha scoperto e approfondito la cultura del kimono e i raffinati significati simbolici e poetici racchiusi nei decori.
ALFRED DRAGO RENS dedicherà alle “Donne di Fiori” un’esposizione di opere di raffinata eleganza che uniscono la passione per la fotografia e per i fiori dando vita a piccole installazioni tridimensionali. Le opere sono realizzate con un fitto insieme di piccoli zigurrat a 7 livelli di carta fotografica lucida che giocano con la distorsione visiva.
LO STILISTA WALTER DANG propone “I FIORI DEL MIO GIARDINO SEGRETO”, mostra di abiti ispirati ai fiori e al loro linguaggio.
I FOULARD IN SETA DELLA TORINESE FRANCESCA CAPALBI, illustratrice, stilista, disegnatrice di moda, designer per tessuti d’arredamento attiva nella prima metà del Novecento che, con gusto raffinato ha abbinato composizioni fiorite a eterei volti femminili.
GLI ACQUERELLI DEDICATI ALLE PIANTE OFFICINALI DI MARIA RITA STIRPE, illustratrice botanica che coniuga l’amore per il disegno con la passione per la stupefacente bellezza della Natura, che riprende sempre e rigorosamente dal vero.
“IMPALCATURA DI TULIPANI” QUADRI A MATITA DELL’ARTISTA MAGALI DE MAISTRE. Illustratrice naturalistica con una rubrica mensile sulla prestigiosa rivista GARDENIA, Magali predilige le tecniche della grafite e delle matite colorate, che le permettono di sbizzarrirsi nelle sfumature e insieme di coltivare la precisione del segno.
UN ALLESTIMENTO DELL’ARTISTA LUISA VALENTINI nel parco storico.
LE OPERE FLOREALI DELLA SIAF (Scuola Italiana Arte Floreale). Delegazioni provenienti da tutta Italia daranno vita con fiori, foglie, rami e avanzi di potatura a personaggi da fiaba e quadri floreali: La Regina di Fiori, una figura tridimensionale ispirata alla carta da gioco, al personaggio di Alice nel paese delle meraviglie ma anche alla regina dei fiori.
Ed infine alcuni ritratti dalle ricche acconciature floreali che emergono scenograficamente da grandi vasi di cristallo.
Il tema è inoltre interpretato dall’arte e dalla maestria di:
BRUNO MOLINARO, artista torinese la cui produzione, esposta in Italia, Europa ma anche in Brasile, Giappone, Canada, Messico, USA, Tunisia, ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti.
DARIO CORNERO pittore naturalista che coinvolgerà grandi e piccoli con dimostrazioni e lezioni introduttive per scoprire i segreti dell’acquerello.
VALERIO ANGELINO CATELLA artista maître pâtissier, depositario della complessa e raffinata tradizione dell’arte dolciaria barocca, creerà fiori di zucchero soffiato o meglio “filato”, ovvero trattato come il vetro di Murano.

L’ANTICA SERRA FRANCESE OFFRIRÀ “PROFUMI DI SICILIA” un assaggio dell’inebriante percorso botanico del Giardino dei Gelsomini Carruba di Giarre (CT).
Un grande OROLOGIO FLOREALE ISPIRATO ALL’OPERA DI LINNEO realizzato a cura dell’Istituto agrario Baldessano Roccati.
Un ORTO-GIARDINO PROGETTATO DALLA PAESAGGISTA MARIOLINA MONGE, offrirà spunti e idee per trasformare anche i piccoli spazi in deliziosi e scenografici potager in cui si alternano zone a prato, piccole vasche di piante acquatiche, frutteti in vaso, ortaggi, aromatiche e fioriture, per valorizzare i contrasti cromatici e i vantaggi dell’agricoltura sinergica, ovvero le simpatie tra le piante.

ORARIO

Apertura uutti i giorni dal 2 aprile al 1 maggio lunedì/venerdì 10-18, sabato/domenica/festivi 10-19.
Ingresso € 8, € 6,5 per gruppi prenotati e convenzioni (tra cui Abbonamento Torino Musei e Torino+Piemonte Card), € 5,5 per gruppi prenotati infrasettimanali, € 4 bambini da 4 a 12 anni, fino a 4 anni gratuito.
Gli amici a quattro zampe sono i benvenuti nel parco, al guinzaglio.

redazione

Next Post

CALEIDO BUSINESS CENTER PER LE SCUOLE

Ven Apr 1 , 2016
Sabato 16 Aprile presentazione corsi ed iniziative Il centro di formazione e sala convegni Caleido Business Center di Tarantasca organizza per sabato 16 aprile una mattinata “a porte aperte” dedicata agli Istituti Comprensivi per presentare corsi aggiornati alla legislazione vigente, piani formativi e sulla base delle esigenze e necessità attuali […]
CALEIDO BUSINESS CENTER PER LE SCUOLE-La Pancalera