Limone e Frabosa, gli interventi del Soccorso Alpino per il maltempo

Sono proseguite ieri, domenica 4 ottobre, le operazioni di Protezione Civile che vedono coinvolti i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese. A Limone Piemonte (Cn), sono stati organizzati i sopralluoghi presso gli alpeggi ancora occupati dal bestiame per la monticazione estiva.

Dapprima con l’elicottero dei Vigili del Fuoco con a bordo anche personale SASP, sono state raggiunte le malghe in quota sul lato francese dove operano malgari italiani. L’obiettivo era verificare il buono stato di salute dei pastori in attesa di poter organizzare la discesa a valle a piedi. In seguito, la stessa operazione si è svolta sul lato italiano tramite l’elicottero della Guardia di Finanza. Infine, una squadra a terra del Soccorso alpino è partita da poco a piedi verso il centro di preghiera dell’Alpe Papa Giovanni per evacuare 7 persone che si trovano in loco.

Frabosa strada franata
La strada franata a Frabosa Soprana

Una squadra a terra operava anche nel comune di Frabosa Soprana (Cn) a monte di una strada crollata per verificare nuovamente le prese dell’acquedotto e le condizioni dei malgari che si trovano ancora in quota. Nel punto franato hanno attrezzato una corda fissa da utilizzare come sicurezza nel caso di attraversamento a piedi.

redazione

Next Post

Pioggia e maltempo, il presidente Cirio chiede aiuto allo Stato

Lun Ott 5 , 2020
Ieri, domenica 4 ottobre, il presidente della Regione Alberto Cirio e il Vicepresidente hanno svolto una serie di sopralluoghi nella zone alluvionate a causa della forte pioggia della provincia di Cuneo: hanno iniziato a Ceva, Nucetto, Bagnasco, Garessio, Ormea, Lisio, Limone Piemonte e Vernante. Al termine il Presidente ha commentato […]
strada crollata frabosa