La magia del Vietnam: cosa vedere in questo paradiso dell’Estremo Oriente

Il Vietnam: una magica terra agli estremi confini orientali dell’Asia, dove lo spettacolo delle fitte foreste che ricoprono il territorio si interrompe solo per lasciare spazio alle città, ai villaggi e ai numerosi siti monumentali che raccontano la storia di questo affascinante paese che, dopo decenni di conflitti, finalmente oggi vive in pace.

Il boom del turismo in Vietnam

Se fino a pochi anni fa il Vietnam era tristemente noto per i sanguinosi eventi di guerra, oggi il paese ha intrapreso un rapido cammino di sviluppo, che lo ha portato a trasformarsi in una delle economie più promettenti della regione.

Nel 2016, circa 10 milioni di viaggiatori hanno visitato il Vietnam, segnando un’importante crescita del 26% rispetto alla precedente annata. Anche gli italiani sembrano essere stati stregati dal travolgente fascino di queste terre: lo scorso anno, quelli partiti alla volta delle località turistiche vietnamite sarebbero stati oltre 50.000.

Questi numeri non sorprendono, perché il Vietnam ha davvero molto da offrire ai visitatori: la bellezza mozzafiato delle sue baie dalle acque color smeraldo in cui si tuffano grandi muraglioni calcarei è paragonabile solo a quella dei templi e dei siti storici dove emerge la secolare cultura dei popoli che da sempre hanno abitato queste terre.

Come organizzare un viaggio in Vietnam

La Repubblica Socialista Vietnamita è un paese pacifico, dove non si registrano particolari tensioni sociali.
I visitatori stranieri possono contare sul caloroso spirito di accoglienza della popolazione locale e, in generale, non devono adottare precauzioni particolari durante la loro permanenza nel paese, fatta salva l’adozione delle normali cautele necessarie quando ci si avventura per le affollate vie cittadine.

Oltre alle visite presso i monumenti, i palazzi storici e i quartieri più antichi dei centri urbani, il Vietnam offre la possibilità di vivere esperienze uniche, magari solcando le calme acque della baie a bordo delle tipiche giunche oppure immergendosi nella laboriosa vita dei villaggi rurali, o ancora godendo degli spettacolari scorci offerti dai siti monumentali.

Organizzare un tour del paese toccando tutte le principali località richiede senza dubbio un certo impegno: per sfruttare al massimo il proprio soggiorno in Vietnam, infatti, spostamenti, escursioni e visite guidate devono essere pianificati molto attentamente.
Partecipare ad un viaggio organizzato è spesso la soluzione più semplice, anche se non sempre la più apprezzata dai viaggiatori che amano avventurarsi in terre stranieri lasciandosi guidare solo dall’istinto e dalla voglia di scoperta.
Su questa pagina dedicata alle vacanze in Vietnam, sono descritti diversi programmi di viaggio, completi di dettagliate indicazioni su tutte le attrazioni da non perdere.

Geografia e clima delle terre vietnamite

Il territorio vietnamita, una stretta lingua di terra che affaccia sul Mar Cinese Meridionale, confina a nord con la Cina e ad ovest con la Cambogia e il Laos.
La parte occidentale del paese è caratterizzata da rilievi montuosi, il cui profilo degrada fino alle grandi pianure delle coste orientali.
Le due città maggiori del paese, l’attuale capitale Hanoi e Ho Chi Minh, un tempo Saigon, sorgono rispettivamente sulle rive del Fiume Rosso e su quelle del Fiume Mekong, i due grandi corsi d’acqua che danno luogo a vasti delta nelle pianure settentrionale e meridionale del Vietnam.

La popolazione vietnamita, che ammonta a circa 90 milioni di abitanti, nelle zone rurali è ancora in buona parte dedita alla coltivazione e alla pesca. Non a caso, tra le immagini più tipiche di queste terre spiccano gli ordinati paesaggi creati dai terrazzamenti per la coltivazione del riso e le imbarcazioni tradizionali che solcano le acque lungo tutta la costa.

Dal mese di luglio a quello di novembre, il Vietnam è in genere investito dai monsoni, con piogge anche molto intense e, in alcuni casi, violenti temporali e tifoni, che ovviamente possono rendere spiacevole la permanenza nel paese.
Il periodo migliore per un tour nelle terre vietnamite è quello che va da novembre a marzo: le temperature miti e i livelli di umidità non troppo elevati rendono piacevoli le escursioni nell’entroterra e le visite alla scoperta dei siti monumentali.
Per informazioni puntuali sulle condizioni meteorologiche del paese, è possibile visitare il portale dell’Istituto Meteorologico Vietnamita.

Le più belle località turistiche del Vietnam

Dai soggiorni nelle raffinate strutture turistiche che sorgono nelle località di mare più esclusive alle escursioni alla scoperta della natura del Vietnam e degli antichi complessi monumentali, spesso perfettamente conservati, di cui è ricco l’entroterra: un viaggio in questo paradiso agli estremi confini orientali dell’Asia riserva tante occasioni di relax e di scoperta al turista, trasformandosi sempre in un’esperienza capace di lasciare un segno profondo nell’anima del visitatore.

La capitale del paese, Hanoi, è una delle tappe obbligate. Situata nella parte settentrionale del paese e sorta sulle rive del Fiume Rosso, la città conta oltre 7,5 milioni di abitanti e si distingue per la ricca offerta di siti storici, monumenti, luoghi di culto, edifici dalle affascinanti architetture e incantevoli giardini.
Tra i luoghi da non perdere durante una visita nella città, si ricordano il solenne Mausoleo di Ho Chi Minh, la bellissima Pagoda di Tran Quoc, il vicino Tempio di Quan Thanh e il tempio buddista di Phu Tay Ho, che sorgono sulla riva del Lago Ho Tay (ovvero il Lago Ovest).
Molto ricca anche l’offerta culturale dei musei: tra i più amati dai turisti è possibile citare il Museo Etnografico di Hanoi, un luogo dove scoprire la storia e le origini delle varie etnie che animano il paese, il Museo delle Belle Arti e il Museo Nazionale della Storia.
Diversi i luoghi di culto che mostrano in modo chiaro le diverse anime del Vietnam: dal Tempio della Letteratura alla Cattedrale di San Giuseppe. Doveroso citare anche il suggestivo monumento della Pagoda a Pilastro Unico e la Prigione di Hoa Lo, un luogo di grande impatto, dove approfondire anche la conoscenza delle pagine più buie della storia del paese.

La cittadina di Hue, sulle rive del celebre Fiume dei Profumi, si trova nella parte centrale del paese.
Tra le sue vie e nei suoi dintorni, sono presenti molti edifici storici e importanti siti archeologici, immancabili in un tour alla scoperta delle bellezze vietnamite.
La Città Imperiale di Hue è un grande complesso monumentale, un tempo dimora degli imperatori vietnamiti, e oggi uno splendido luogo aperto ai visitatori, tutto da scoprire.
Con una gita lungo il Fiume dei Profumi, è possibile ammirare i tanti templi e le numerose pagode che sorgono lungo la riva, creando uno scenario unico al mondo. Tra gli edifici più ricchi di fascino, si ricorda la Pagoda Thien Mu, (ovvero la Pagoda della Dama Celeste).

Il Vietnam non è solo storia e cultura, ma anche paesaggi naturali di sconcertante bellezza. Tra i luoghi assolutamente da non perdere in un tour del paese, c’è la Baia di Ha Long: qui, grandi muraglie di pietra che emergono dalle calme acque color smeraldo creano una cornice da sogno. Il sito, dal 1994 dichiarato Patrimonio dell’umanità e posto sotto la tutela dell’Unesco, è oggi considerato una delle Sette meraviglie naturali del mondo.
Il fascino senza eguali di questi luoghi ha più volte fatto da sfondo a pellicole cinematografiche, tra le quali anche il film “Il domani non muore mai” della serie “James Bond – Agente 007”.
Visitando questo portale è possibile visualizzare delle suggestive fotografie a 360° della Baia di Ha Long.

Il Vietnam incanta con la sua bellezza e commuove con i tanti luoghi rimasti a memoria delle vittime innocenti della guerra e della dura vita vissuta dai suoi abitanti durante i lunghi conflitti.
Un viaggio in queste terre rappresenta sempre un’esperienza dal forte carico emotivo, ma anche un’occasione unica per scoprire una natura selvaggia e rigogliosa ed immergersi in una cultura dal fascino esotico.

redazione

Next Post

A Palazzo Lomellini "Meraviglioso Seicento"

Dom Mag 14 , 2017
CARMAGNOLA A Palazzo Lomellini, venerdì 19 maggio alle ore 18 sarà inaugurata la mostra Maraviglioso Seicento, un evento eccezionale organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Carmagnola, in collaborazione con l’Associazione “Amici di Palazzo Lomellini”. La mostra, che si concluderà il 16 luglio, è il frutto della passione di un […]
Palazzo-Lomellini-la-pancalera