Inizia l’iter per il nuovo ospedale di Saluzzo-Savigliano-Fossano

Il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato, il 18 gennaio scorso, la prima programmazione di indirizzo di carattere strategico generale di investimenti in edilizia sanitaria per la realizzazione di sei nuovi ospedali, tra cui quello dell’Asl CN1 di Saluzzo-Savigliano Fossano.

Ospedale-saluzzo-la-pancalera
L’ospedale di Saluzzo

L’ospedale dell’Asl Cn1, che dovrebbe essere localizzato nel saviglianese, sarà un nuovo presidio ospedaliero-DEA di I livello di circa 63.000 mq; l’impegno di spesa previsto è pari a 195.000.000 euro. Altri nuovi presidi ospedalieri sono previsti a Cuneo, Ivrea, Vercelli, Alessandria.

Il Consiglio regionale non ha parlato del nuovo ospedale dell’Asl To 5 (Moncalieri-Nichelino-Carmagnola-Chieri) perché la sua costruzione era già stata deliberata nella precedente programmazione sanitaria e resta pertanto confermata. Lo ha spiegato il consigliere regionale Davide Nicco: «La delibera approvata il 18 gennaio dal Consiglio individua sei nuove sedi ospedaliere che verranno costruite in Piemonte, e conferma esplicitamente che “la strategia localizzativa dei nuovi presidi ospedalieri, già previsti nella precedente programmazione” assegna all’Asl To5 una struttura con DEA di I Livello, “attualmente in fase di approfondimento al fine di individuare la migliore soluzione per garantire a tutto il territorio dell’Azienda Sanitaria un servizio ospedaliero efficiente e di qualità elevata”».

carmagnola_ospedale_san_lorenzo-la-pancalera
L’ospedale di Carmagnola

Nicco rassicura anche sulla brevità dei tempi per gli approfondimenti sulla collocazione della nuova struttura: «L’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi ha spiegato al Consiglio che entro fine marzo la commissione tecnica preposta all’esame delle diverse possibili sedi sul territorio dell’Asl To5 renderà pubbliche le proprie conclusioni in merito, per poter passare al più presto alla fase realizzativa». Il nuovo ospedale dell’Asl To5 prevede un impegno finanziario significativo, individuato in 202 milioni di euro.

redazione

Next Post

Chiude pronto soccorso pediatrico a Chieri per dare spazio a reparto pediatrico covid

Gio Gen 20 , 2022
Da domani, 21 gennaio, ore 12 verrà chiuso il pronto soccorso pediatrico dell’ospedale Maggiore di Chieri. La decisione è stata presa in accordo con il Dirmei e l’Assessorato regionale alla Sanità per dare spazio, temporaneamente, a un reparto pediatrico COVID. «Ci auguriamo – sottolineano dalla Direzione aziendale – che questa […]
reparto-pediatrico-covid-moncaliei-la-pancalera