Inaugurato a Carmagnola l’Ufficio di Prossimità, riferimento per la volontaria giurisdizione

È stato inaugurato questa mattina il nuovo Ufficio di Prossimità del Comune di Carmagnola, ubicato nel locale adiacente all’Ufficio Politiche Sociali (ingresso da via Silvio Pellico) del Palazzo Comunale.

Per presentare le funzionalità dello sportello erano presenti il presidente del Tribunale di Asti dott. Giancarlo Girolami, il presidente della Sezione Civile del Tribunale di Asti dott. Paolo Rampini e, per il Raggruppamento Temporaneo di Imprese KPMG-CoGruppo-Maat, l’avv. Monica Menini e il dott. Filippo Pappalardo. Presente anche il dott. Maurizio Marrone Assessore Regionale alla Delegificazione e semplificazione dei percorsi amministrativi. A rappresentare il Comune di Carmagnola la sindaca Ivana Gaveglio con alcuni assessori e consiglieri, e il consigliere comunale avv. Diego Quaterni che ha seguito la costituzione dell’Ufficio.

Ufficio-di-prossimità-carmagnola-la-pancalera-giornale-2

L’Ufficio di Prossimità vuole avvicinare la giustizia ai cittadini, offrendo un punto di riferimento che orienti tra le diverse funzioni giudiziarie che non prevedono il supporto di un legale. Si possono richiedere ad esempio un’autorizzazione al giudice tutelare, la nomina di un curatore speciale, informazioni sugli istituti di protezione giuridica quali tutele (anche per minori) e amministrazioni di sostegno, inoltrare pratiche per l’amministrazione di sostegno. E si può ottenere assistenza per gli altri servizi della volontaria giurisdizione. Per queste incombenze quindi i cittadini non dovranno più andare fino ad Asti.

Ufficio-di-prossimità-carmagnola-la-pancalera-giornale


«Puntando sulla produttività e a causa della riduzione del personale si sono ridotti nel tempo i punti di incontro dei cittadini con la giustizia. Con l’Ufficio di Prossimità si ricomincia a dare un punto di riferimento – ha affermato il dott. Giancarlo Girolami – partendo da Piemonte, Liguria e Toscana in cui è stata avviata la fase di sperimentazione».

«Carmagnola ha visto prima l’accorpamento al Tribunale di Alba e poi l’accorpamento di questo al tribunale di Asti» ha ricordato il dott. Paolo Rampini, per cui gli uffici giudiziari risultano molto distanti per i cittadini. «Con l’Ufficio di Prossimità si ripara questa involontaria “ingiustizia”».

L’assessore regionale Maurizio Marrone ha sottolineato come le istituzioni debbano «far sentire la propria presenza anche con servizi legati alla parte più fragile della popolazione tutelandola nella vita quotidiana».

«La sinergia tra Tribunale, Comune e Regione ha portato a questo risultato – ha specificato l’avvocato Diego Quaterni – Ora si passa al secondo step, ovvero par conoscere questo strumento ai cittadini».

L’Ufficio di Prossimità si trova al piano terreno del Palazzo Comunale, presso la Ripartizione Attività Produttive, con accesso da via Silvio Pellico. E’ aperto dal 27 luglio il mercoledì dalle ore 8.30 alle 12 su appuntamento scrivendo a ufficio.prossimita@comune.carmagnola.to.it o telefonando allo 011.9724362.

Irene Canova

redazione

Next Post

In partenza il rally delle Valli Cuneesi, prove speciali a Brondello, Valmala e Montoso

Ven Lug 22 , 2022
Un’ottantina di equipaggi si daranno battaglia sulle classiche e bellissime strade occitane della Granda per il rally storico delle Valli Cuneesi in partenza sabato 23 luglio con l’organizzazione dello Sport Rally Team di Carmagnola, presieduto da Piero Capello. L’area è già stata teatro, negli anni appena trascorsi, delle sfide tra […]
Musti-Zanini vincitori rally storico Cuneese 2019 la pancalera giornale