Identificati autori della truffa dell’estintore

Intenso lavoro della Compagnia Carabinieri di Savigliano nel corso del fine settimana, infatti, nonostante il maltempo sono stati numerosi i mezzi in circolazione controllati unitamente ai loro occupanti oltre agli interventi in soccorso di utenti della strada in difficoltà.

truffa-la-pancalera

CAVALLERMAGGIORE

Nei giorni scorsi i militari della Stazione di Cavallermaggiore hanno deferito in stato di libertà un 50enne e un26enne, noti alla Forze di polizia, provenienti da Casale Monferrato.

I due si sono presentati presso la casa parrocchiale a bordo di un furgone con scritte riferite ad una ditta privata che si interessa di impianti e manutenzione di sistemi antincendio.

I due, nella circostanza, avvicinavano il parroco e gli comunicavano di essere stati inviati dal Comando dei Vigili del Fuoco di Cuneo ad effettuare un controllo obbligatorio sugli estintori presenti. Il parrocco convinto che i due fossero stati, effettivamente, inviati dal Comando dei VVFF ha acconsentito affinchè il controllo fosse effettuato.

Dopo alcuni minuti i due si presentavano negli uffici del parroco esibendo una fattura pari a 494,10 Euro per la sostituzione di un estintore e la ricarica di un secondo, cifra spropositata in relazione all’intervento effettuato.

A quel punto sono intervenuti i militari del Comando Stazione di Cavallermaggiore.

Nella circostanza si appurava che i due non erano stati inviati dal Comando dei Vigili del Fuoco di Cuneo, che l’estintore sostituito era stato installato nel 2013 con scadenza nel 2025, quindi, non doveva assolutamente essere sostituito e che i due erano gravati da altre denunce sporte per la medesima truffa.

Per i due è scattata la denuncia per truffa aggravata.

Sono in corso accertamenti tesi a verificare se i due, con le stesse modalità, siano riusciti a truffare altre vittime.

A Ruffia i militari della Stazione di Scarnafigi hanno sorpreso un giovane Saviglianese e due cotenai residenti a Cuneo che si erano introdotti abusivamente nella cava “Inerti Varaita” e dopo essere saliti su una piattaforma gallegiante stavano navigando sul bacino artificiale. I tre sono stati denunciati per violazione di domicilio a seguito della presentazione della querela sporta dalla parte offesa.

A Savigliano i militari del Nucleo Radiomobile hanno fermato una 53enne residente in città che all’interno del supermercato Leclerc si era impossessata di beni di vario genere per un valore di 85 Euro circa che aveva occultato in una borsa prima di tentare di allontarsi senza pagare.

Per la donna è scattata una denuncia per furto aggravato.

I militari del Comando della Stazione di Cervere, nel corso di un mirato servizio di controllo alla circolazione stradale, hanno elevato 22 contravvenzioni per il superamento dei limiti di velocità su arterie molto trafficate e pericolose, per un totale di 51 punti decurtati e 2950 Euro di somme oblate. Il servizio, inoltre, ha permezzo di identificare un utente della strada che viaggiava a bordo del suo mezzo senza aver provveduto alla prevista revisione periodica.

redazione

Next Post

Da GALUP forte sostegno per la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro

Gio Mar 3 , 2016
Il Presidente di Galup, Giuseppe Bernocco, ha consegnato alla Presidente della Fondazione, Allegra Agnelli, oltre 24.000 euro, frutto delle iniziative benefiche promosse dall’azienda con la vendita di Panettoni e Colombe. CANDIOLO Il Presidente della Galup Giuseppe Bernocco si è incontrato ieri mattina, mercoledì 2 marzo, presso l’Istituto di Candiolo con […]
Allegra-Agnelli-e-Giuseppe-Bernocco-presidente-Galup