I LINGUISTI BOBBIO DEL 2014-15 RICEVONO IL BACCALAURÉAT

Esabac-la-pancalera

POURQUOI CHOISIR L’ESABAC?

CARIGNANO

Sabato 16 gennaio, durante la giornata di open day, il Dirigente Scolastico dell’IIS Bobbio, Prof. Franco Zanet e la docente di Francese Esabac Prof.ssa Daniela Mejnardi, hanno consegnato i diplomi del baccalauréat agli studenti che hanno sostenuto l’esame di stato lo scorso luglio. È il secondo anno che l’IIS Bobbio rilascia il doppio diploma agli studenti del liceo linguistico: «Sì, il doppio diploma offre numerose possibilità a chi è interessato a proseguire gli studi in un paese di lingua francese, ma anche a chi decide di frequentare università italiane» spiega la Prof.ssa Mejnardi «e aggiungerei sia a chi ha intenzione di fare delle Lingue il proprio mestiere sia a chi invece non ha ancora ben chiaro quale sarà il suo futuro».

Gli ex-studenti del Linguistico si sono ritrovati in una gioiosa “rimpatriata” che ha fatto anche da sfondo per il racconto dei loro progetti e sogni per il futuro. Abbiamo chiesto di rilasciare un’impressione, un commento sui cinque anni passati sui banchi del Bobbio. Paola Rocco ha commentato che «il progetto Esabac apre la mente degli studenti: lo studio della letteratura francese e della storia in francese permette di sviluppare nuove capacità legate a un metodo di studio diverso rispetto a quello italiano. Inoltre, le competenze linguistiche degli studenti raggiungono livelli molto alti. Non vi sono rischi, anche perché il diploma italiano non è influenzato dalla prova in francese, nulla da perdere, solo da guadagnare. L’unico requisito necessario? L’amore per la lingua e la letteratura francese. La mia esperienza personale, avendo affrontato questo progetto, è molto positiva e consiglio a tutti gli studenti di cogliere questa grande opportunità.» Anche Alessandra Canova si è trovata d’accordo con la “collega” e ha aggiunto che «il “prezzo da pagare” è solamente una prova in più all’Esame di Stato e lo studio della storia in francese. Inoltre, la quarta prova di Maturità non ha nessuna influenza sullo svolgimento dell’esame italiano nel caso in cui l’esito dell’Esabac sia negativo. Quindi… perché non provarci? Personalmente sono molto contenta di questa opportunità che ci è stata concessa, rimarrà nel mio curriculum per sempre e chissà che non sia fonte di ispirazione per cambiare radicalmente vita!!»

redazione

Next Post

Daniele Trucco svela il pianoforte agli studenti del Bodoni

Mar Gen 26 , 2016
INCONTRO CON GLI STRUMENTI SALUZZO Per la serie di incontri con lo strumento, caratteristici del liceo classico figurativo-musicale, si è svolto venerdì 22 gennaio il secondo seminario, protagonista il pianoforte. Questi incontri fanno parte del corso di cultura musicale, che caratterizza l’attività del Bodoni in tale ambito, con la finalità […]
Daniele-Trucco-LA-PANCALERA