Giuseppe Gentile, domani le esequie a Caramagna

Gentile-Giuseppe-la-pancalera

CARAMANGA P.TE  – Giuseppe Gentile, 63 anni, ci ha lasciato la notte tra sabato e domenica. Un anno fa gli venne diagnosticato un mieloma, il male terribile prodotto dall’amianto.

Immigrato nel 1968 da Aquilonia, il comune dell’Irpinia ora gemellato con Caramagna, per lavorare un breve tempo alla Embo e poi sino al 2006 alla Golden Car. Sposato con Gerarda Ragazzo, aveva due figli, Donato e Maria a sua volta moglie di Sebastiano e mamma di Elisa. Viveva nella casa che si era costruito assieme al fratello Natalino, più anziano, sposato con Rosina, sorella di Gerarda. Famiglie di grandi lavoratori, che si sono trasferite al nord, allora non sempre ospitale e si sono affermate con la serietà sul lavoro e l’impegno sociale.

“Sono famiglie che mi sono sempre state vicine e mi hanno aiutato in questi anni in paese, dove anche io sono arrivato nel ’68 a lavorare – dice il sindaco di Caramagna Mario Riu – Ricordo la loro disponibilità, sempre. Persone di poche parole, ma col cuore grande. Il ricordo di Beppe mi resterà per sempre. Mi unisco al cordoglio di tutti i famigliari.” 
I funerali avranno luogo domani, martedì 19 maggio, alle ore 10 in Parrocchia Assunzione di Maria Vergine, partendo dall’abitazione di via Cavour.

redazione

Next Post

Celebrati i funerali di Don Giacomo Brossa, sacerdote di Salsasio

Lun Mag 18 , 2015
  Don Giacomo e Don Mario nel 50esimo anniversario di sacerdozio di Don Giacomo   CARMAGNOLA – Venerdì 15 maggio presso la chiesa Beata Enrichetta Dominici di Salsasio si sono tenuti i funerali di Don Giacomo Brossa celebrati dal Vescovo Ausiliare di Torino Monsignor Guido Fiandino. Presenti una ventina di […]
DON-GIACOMO-E-DON-MARIO