Fruttinfiore anticipa, la manifestazione sarà a fine marzo

Fruttinfiore, edizione numero XX anticipa sul consueto calendario e andrà in scena dal 25 al 27 marzo per evitare la coincidenza con Fruit Logistic di Berlino a cui molti protagonisti di Lagnasco partecipano.

«Anche se in una data diversa da quella tradizionale – sottolinea Luigi Colombano del Comitato organizzatore – la manifestazione vuole comunque essere un appuntamento irrinunciabile per chi vuole vivere una full immersion nel mondo della frutta e scoprire le ricchezze alimentari e culturali del territorio. Fruttinfiore è un mix di tradizione e innovazione, la dimostrazione di come le realtà locali siano state capaci di evolversi, trasformando le antiche tradizioni nella moderna frutticoltura, senza abbandonare i valori tipici del territorio».

Lagnasco-Fruttinfiore-la-pancalera

Il programma di Fruttinfiore

Il format vincente è confermato: lo Stao, il Salone delle Tecnologie Applicate all’Ortofrutticoltura e la Mostra Mercato dove i professionisti del settore e i consumatori possono scoprire le novità tecnologiche ed incontrare le aziende produttrici. Venerdì 25 marzo alle 17 il taglio del nastro sul piazzale Asprofrut a cui seguirà la consueta visita delle autorità agli stand espositivi e la consegna del Premio Fruttinfiore e dei riconoscimenti agli ottantenni lagnaschesi impegnati in agricoltura.

Viene riproposto Fruttinpiazza: un’area situata in piazza Umberto I, dedicata agli appuntamenti per il grande pubblico con showcooking e workshop e l’area di Melagorà dedicata alla celebrazione della mela con un percorso espositivo in cui ammirare le varietà di mele.

Non mancherà naturalmente, con ingresso da piazza Umberto I, Fruttintavola, il percorso gastronomico di degustazione che celebra la frutta anche a tavola, tra piatti tradizionali e gustose ricette innovative che sicuramente delizieranno il palato di quanti vorranno andare a scoprire l’iniziativa.

«Confermatissimo – spiegano gli organizzatori – lo spettacolo piromusicale (fuochi artificiali a ritmo di musica) del sabato sera nella nuova area situata all’imbocco del paese e facente capo a via Monviso, e infine le attività collaterali con convegni, bancarelle ricche di curiosità e, per tutti gli appassionati: la XIII edizione della Camminata tra i frutteti in fiore e la Corsa podistica non competitiva che avrà un appendice nella serata di venerdì con un convegno dedicato allo sport abbinato al benessere e ad una corretta alimentazione a base di frutta, per finire con l’intitolazione di via Praetta come “La Strada dei campioni” essendo stata la stessa teatro degli allenamenti di molti campioni, a partire dai gemelli Damilano fino ai più recenti olimpionici cinesi della marcia».

Il programma dettagliato dell’evento sarà visibile sul sito ufficiale della manifestazione: www.fruttinfiore.it.

redazione

Next Post

Quando il mondo smette di comprare: le considerazioni di J.B. MacKinnon

Lun Gen 10 , 2022
Da anni il movimento ambientalista ribadisce che per fermare il cambiamento climatico è necessario tagliare i nostri consumi, ma non molti hanno analizzato cosa accadrebbe davvero se lo facessimo. J.B. MacKinnon, giornalista canadese che si occupa spesso di tematiche ambientali, analizza tale scenario in questo brillante saggio. MacKinnon aveva iniziato […]
Il giorno in cui il mondo smette di comprare la pancalera