Fiera con le eccellenze vivaistiche e delle erbe officinali a Pancalieri

È organizzata dall’Amministrazione comunale la Fiera che si terrà in occasione della festa patronale dei Corpi Santi: l’evento sarà condensato nella giornata di domenica 19 settembre, al posto dei tradizionali cinque giorni dedicati a Viverbe, manifestazione che veniva curata dalla Pro Loco di Pancalieri.

Quest’anno, una serie di eventi concomitanti hanno impedito la complessa realizzazione di Viverbe: i lavori alla struttura polivalente al campo sportivo comunale, dove venivano allestiti gli stand, il congelamento della Pro Loco per mancanza di candidature al rinnovo del Direttivo, la situazione sanitaria attuale che rende difficile l’organizzazione di eventi in luoghi chiusi, quale era la collocazione di Viverbe.

fiera-erbe-viverbe-pancalieri-la-pancalera-foto-repertorio
Una passata edizione di Viverbe nella’rea del campo sportivo comunale

Domenica 19 settembre ci sarà quindi una giornata dedicata a “Pancalieri, il Viverbe e le eccellenze del Distretto del Cibo Chierese e Carmagnolese”. «Sarà una celebrazione del neonato Distretto del Cibo» annuncia il sindaco di Pancalieri Luca Pochettino. Alla fiera parteciperanno infatti altri comuni che potranno esporre i propri prodotti: ci saranno il Freisca di Chieri, ad esempio, e gli asparagi di Santena. Protagoniste ovviamente saranno le eccellenze vivaistiche e legate alle erbe officinali: le aziende agricole troveranno spazio nella piazza del Municipio (piazza Vittorio Emanuele II) e via Principe Amedeo, dando vita ad una ricca area fieristica dove si potranno trovare essenze, piante, fiori e prodotti alimentari. Nella stessa area, negli anni passati, si era già svolta la Fiera Vivaistica ad inizio primavera, con un grande successo di presenze.

Domenica 19 si terrà anche il raduno delle Vespe in via Re Umberto, con ritrovo alle ore 9.

Spiega ancora il sindaco Pochettino: «Il Distretto del Cibo ci permetterà di avere finanziamenti che saranno anche utilizzati per dare nuova vita a Viverbe, ma non ancora quest’anno, dato che l’accordo è recentissimo». Annuncia inoltre Pochettino che la formula della manifestazione di quest’anno «potrebbe essere mantenuta negli anni prossimi nella festa paesana, andando a rimodulare Viverbe con lo slancio che arriva dal Distretto del Cibo e altre iniziative che intendiamo portare avanti» per dare impulso al «turismo di prossimità, con l’appoggio dell’assessore regionale Marco Protopapa, che verrà poi delineato meglio. A settembre ci saranno già dei bandi a cui vogliamo partecipare».

Per visitare la fiera di domenica 19 settembre non sarà necessario il gree pass. La festa religiosa si svilupperà su cinque giorni, dal 17 al 21 settembre.

redazione

Next Post

Deposito nazionale di scorie nucleari, a novembre incontro con Sogin

Ven Set 17 , 2021
Deposito nazionale di scorie nucleari: è stato fissato l’incontro con Sogin che fornirà le risposte in merito ai siti potenzialmente idonei ad ospitare la sede unica del deposito. Si terrà lunedì 15 novembre. L’incontro è stato sollecitato dalla Città Metropolitana di Torino, che mantiene i contatti con i sindaci dei […]
sogin-deposito-scorie-nucleari-carmagnola-la-pancalera