“Fare più con meno”, premiati i progetti migliori

A Chieri la premiazione del concorso organizzato dal Consorzio Chierese per i servizi ha visto al primo e al secondo posto due classi del “Baldessano – Roccati” di Carmagnola

progetto-La Pancalera

CARMAGNOLA

Si è svolta oggi a Chieri, presso la sala del consiglio comunale, la premiazione del concorso di ecodesign rivolto alle scuole superiori “Fare più con meno”, promosso dal Consorzio Chierese per i Servizi. Il concorso è stato presentato lo scorso novembre durante la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, e si è classificato tra i 3 migliori progetti presentati in Italia. A premiare gli studenti, il Presidente del Consorzio Roberto Gola e il Direttore Davide Pavan.

Il progetto classificato al primo posto è stato “Bidun Bike” realizzato da un gruppo di studenti della 3C dell’Istituto Agrario di Carmagnola che ha progettato e realizzato una linea di porta biciclette utilizzando fusti esausti dell’olio motore. I secondi classificati sono stati un gruppo di studenti di 1A dell’Istituto tecnico, settore economico, del Baldessano-Roccati di Carmagnola, con il progetto “Ecodesign Style”, proponendo interventi di restyling e refashion su abiti usati per renderli nuovamente fruibili e interessanti. Terza classificata l’idea progettuale “BeChieri” del Liceo Monti di Chieri, nella quale un gruppo di lavoro misto, con studenti provenienti da diverse classi, ha previsto di sostituire i bicchieri di plastica usa e getta delle macchinette porta bevande presenti a scuola con bicchieri in plastica dura, lavabili e riutilizzabili. I primi classificati si sono assicurati una stampante 3D, i secondi un proiettore e i terzi una camera GoPro. Alcuni progetti saranno presi in considerazione dai diversi Istituti Scolastici per possibili sperimentazioni.

I progetti presentati sono stati 14, provenienti da 2 Istituti Superiori di Chieri (4 progetti per l’Istituto Vittone, 4 progetti per il Liceo Monti) e da 2 Istituti Superiori di Carmagnola (3 progetti per l’Istituto Baldessano-Roccati e 3 progetti realizzati dall’Istituto Agrario). Complessivamente hanno lavorato più di un centinaio di studenti, coordinati da 4 docenti. “Fare di più con meno” ha coinvolto attivamente gli studenti nella tematica della riduzione dei rifiuti e in particolare del ciclo di vita dei prodotti, dalla fase di realizzazione, a quella dell’uso e dello smaltimento, affrontando, mediante laboratori e progettazioni partecipate, i concetti utili per elaborare in autonomia spunti di analisi e di approfondimento. Gli studenti si sono ritrovati così a progettare un bene o un servizio, partendo dall’analisi dell’esistente (come un imballaggio, un servizio o un oggetto di uso quotidiano), valutandone le criticità di impatto ambientale, fino a riprogettarlo e ripensarlo interamente, usando criteri ambientali come sostenibilità dei materiali utilizzati, riduzione dell’impatto ambientale, propensione e facilità al riciclo, uso di energie rinnovabili.

Il Concorso è stato sviluppato in collaborazione e con il supporto economico di Tetra Pak S.p.A., Rilegno (Consorzio nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno), COREPLA (Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio e il Recupero degli Imballaggi in Plastica), COREVE (Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio e il recupero degli Imballaggi in Vetro), CIAL (Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio e il recupero degli Imballaggi in Alluminio).

progetto 2-La Pancalera                                      progetto 3-La Pancalera

redazione

Next Post

Al cinema in bicicletta

Mar Mag 17 , 2016
CARMAGNOLA Il circolo Legambiente “Il Platano”, insieme al Cinema “Elios”, in collaborazione con l’associazione culturale “Peppino Impastato” e con il patrocinio del Comune di Carmagnola, organizza due proiezioni nell’ambito del Film Festival Internazionale Cinemambiente di Torino. Giovedì 1 giugno alle ore 21 al Cinema Elios sarà proiettato il docufilm che aprirà il […]
cinemambiente-la-pancalera