Elezioni comunali 2014. “Totonomi” per Villafranca

VILLAFRANCA – Mancano ancora parecchi mesi alla tornata elettorale che chiamerà i villafranchesi al rinnovo del Consiglio comunale, in programma il 24 e 25 maggio 2014, ma in paese è un rincorrersi continuo di voci, nomi e insinuazioni.
Villafranca arriva infatti da un doppio mandato del sindaco Agostino Bottano, riconfermato alla sua prima esperienza in politica con uno schiacciante 64,9 per cento nei confronti della lista di Spartaco Fassi. La vittoria del primo mandato era invece stata addirittura su altre due liste, frutto di una spaccatura all’interno del gruppo di minoranza, ritornato unito dal giorno dopo dello scrutinio.
Una situazione quindi di forte incertezza per Villafranca: allo stato attuale Agostino Bottano ha infatti esaurito i due mandati consecutivi permessi dalla legge e su chi sarà il prossimo candidato dell’attuale gruppo di maggioranza si è scatenato un vero e proprio “toto-nomi”.
Alle storiche figure, si affacciano i giovani della lista, vera punta di diamante per l’amministrazione Bottano che ha da sempre valorizzato la presenza in prima linea di una quota rosa in posizioni di responsabilità: Daniela Losano al bilancio, Elisa Airaudo all’istruzione e Marina Bordese nel ruolo di vice-sindaco.
Ed è proprio su una candidata “in rosa” che si concentrano maggiormente le voci in paese, così come sulla possibilità di avere in prima linea l’attuale assessore all’ambiente, Gianluca Monterzino.
Ma sull’intera questione smorza i toni l’attuale primo cittadino: «Per ora è presto parlarne, ci saranno sicuramente degli incontri nei prossimi mesi, ma fino alla fine di gennaio non credo che ci sarà nulla di concreto dal momento che non si andrà alle urne prima di maggio».
Sulle indiscrezioni aleggia inoltre la possibilità di un terzo mandato per lo stesso sindaco Bottano, una possibilità avanzata dal Pdl e di cui si è fatto promotore anche il vice-sindaco di Cardè, Giuseppe Reitano: «Nel caso in cui passasse la modifica alla legge elettorale – continua il sindaco di Villafranca – con la possibilità di effettuare il terzo mandato, non nascondo che la mia intenzione è quella di rimettermi in prima linea. Anche per questo motivo è ancora troppo presto per avanzare nomi e candidature».
Anche le voci che si rincorrono in paese da qualche giorno vengono smentite dal sindaco Bottano: «Sono giunte anche a me voci di una possibile candidata donna per il nostro gruppo, così come di persone giovani anche al di fuori dell’attuale amministrazione: smentisco categoricamente tutto, non abbiamo ancora concretizzato nulla e per ora sono davvero solamente voci».

La minoranza

Se c’è incertezza sul gruppo di maggioranza, aleggia ancora più mistero sull’attuale gruppo consigliare di minoranza. Dopo 30 anni di presenza in Consiglio comunale, Paolo Groppo ha negli scorsi mesi abbandonato la carriera politica a Villafranca, lasciando il posto al professore villafranchese Mauro Bonino. Con lui nei banchi della minoranza oltre il candidato sindaco Spartaco Fassi anche Marco Vignolo, Alessandro Caffaro ed Enrico Baudracco. Proprio quest’ultimo sembra, secondo le indiscrezioni, essere il più papabile per la formazione di un nuovo gruppo in vista della tornata elettorale. Il giovane Baudracco raccoglie inoltre il cognome e l’esperienza di suo padre, storico ex-sindaco del paese. Su chi andrà a comporre il gruppo a sostegno aleggia ancora molto riserbo, probabilmente anche in vista delle mosse dell’attuale gruppo uscente.

redazione

Next Post

Università di Torino ospite a Moretta

Sab Dic 28 , 2013
MORETTA – È stata ospitata nei locali comunali di cascina San Giovanni a Moretta, la cerimonia di consegna dei diplomi delle scuole di specialità in Ispezione degli alimenti di origine animale e Patologia suina e prima edizione della consegna dei diplomi del Master in “Qualità, sicurezza alimentare e sostenibilità della […]