Diciamo no alla violenza sulle donne: le iniziative del territorio

«La parità tra donne e uomini è un diritto fondamentale e un valore comune dell’Unione Europea, sancito dall’articolo 2 del Trattato sull’Unione Europea e dalla Carta dei diritti fondamentali»

L’Assemblea Generale dell’Onu, nel 1999, ha ufficializzato la data del 25 novembre per la ricorrenza della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, in onore di tutte le donne purtroppo vittime. La  data è stata scelta da un gruppo di donne attiviste, in un incontro tenutosi a Bogotà, a memoria di un episodio accaduto nel 1960: le tre sorelle Mirabal, che tentarono di contrastare il regime di Rafael Lenidas Trujillo (1930-1961) nella Repubblica Dominicana, furono brutalmente uccise da agenti militari mentre si recavano a far visita ai mariti in prigione.

Negli ultimi anni il 25 novembre ha catalizzato un’attenzione sempre maggiore, viste le preoccupanti statistiche che denunciano l’aumento di episodi di violenza sulle donne, principalmente tra le mura domestiche.

Le iniziative a Carignano

L’Amministrazione Comunale di Carignano «condanna fermamente ogni forma di violenza fisica, sessuale e psicologica, e ribadisce il proprio impegno nel promuovere iniziative e politiche attive al fine di contrastare il fenomeno della violenza contro le donne e favorire la cultura di convivenza tra i sessi». Organizza pertanto alcune iniziative in collaborazione con DonneInsieme e con il Gruppo di Lettura Carmagnola.

A Carignano in piazza Liberazione si terrà il flash mob “Libera di Parlare” alle ore 17.30. Una scatola rossa raccoglie i pensieri che i cittadini avranno voluto depositarvi e saranno letti pubblicamente. Saranno coinvolti gli studenti di Carignano. In piazza Liberazione è collocata anche una panchina rossa a momoria della tragedia del 9 novembre 2020.

Alle ore 21, nella sala del Consiglio Comunale di Carignano, verrà presentato il libro Le ragazze stanno bene. Saranno presenti le autrici Giulia Cuter e Giulia Perona. La serata sarà condotta da Maurizio Liberti presidente del Gruppo di Lettura di Carmagnola.

Il libro tratta argomentazioni che mettono a confronto il femminismo e la femminilità, due elementi che, non necessariamente, devono porsi in contrasto fra di loro, specie ai giorni d’oggi. Interverrà l’avvocata Raffaella Carena, legale presso al Telefono Rosa Piemonte di Torino. Ingresso libero con green pass.

Le iniziative a Carmagnola

25-novembre-la-pancalera

«Il femminicidio e tutte le altre forme di violenza psicologica, verbale e fisica sono da condannare e da prevenire»

«La violenza contro le donne è purtroppo un fenomeno presente anche nella nostra città – dichiara la sindaca di Carmagnola Ivana Gaveglio – come hanno tragicamente testimoniato le uccisioni di Eufrosina Martini, Teodora Casasanta e l’infanticidio del piccolo Ludovico Riccio. Il femminicidio e tutte le altre forme di violenza psicologica, verbale e fisica sono da condannare e da prevenire con un lavoro di educazione al rispetto che deve coinvolgere tutti i cittadini. Ringrazio le associazioni che si impegnano con il proprio lavoro per tenere alta l’attenzione su questo grave problema e gli operatori del centro antiviolenza nonché le forze dell’ordine per il lavoro di ascolto, di accoglienza e di protezione delle vittime che, nonostante la paura, trovano il coraggio per uscire dalla spirale della violenza».

LO SPORTELLO ANTIVIOLENZA

A Carmagnola è attivo uno Sportello antiviolenza in Via Cavalli 6 al primo piano, gestito dalle operatrici di E.M.M.A. onlus. E’ aperto tutti i giovedì dalle 13 alle 16. Il servizio è disponibile anche telefonicamente al numero verde 800 093 900. Per emergenze è possibile chiamare il numero 366.4607803.

Sabato 20 novembre ore 11, nel cortile della SOMS Bussone verrà inaugurata una panchina rossa in collaborazione con il Lions Club Carmagnola. Si terrà anche una mostra fotografica dal titolo “Donne vive”, a cura del Gruppo Donne in Città.

Dal 22 al 25 novembre il Circolo Arci Margot propone la campagna social “Non guardare, agisci”.

Dal 23 novembre, viale Ex Internati ci saranno installazioni temporanee “Salviamo le donne” con rose e drappi rossi sugli alberi del viale a cura del Gruppo Donne in Città.

Giovedì 25 novembre, ore 15-19, in via Chiffi 22 l’Associazione Crescere Insieme propone “Viole, non violenza” omaggio floreale a tutte le donne.

Giovedì 25 novembre, ore 21, al Cinema Elios ci sarà la proiezione del film “Il matrimonio di Rosa”. Ingresso ridotto per le donne.

Venerdì 26 novembre ore 17, Casa Cavassa propone “Memento!”, letture di Gerardo Formicola con l’Associazione Culturale Peppino Impastato.

La Torre del Municipio sarà illuminata di arancione per aderire alla campagna #stopviolenceagainstwomen

Le iniziative a Vinovo

25-novembre-2-vinovo-la-pancalera
Lo slogan dell’iniziativa promossa a Vinovo

Alle ore 18 al Castello della Rovere si terrà l’incontro “I nostri passi contro la violenza sulle donne”. Interverrano gli esperti di Punto Donna, con intervalli teatrali a cura di Arcoscenico. L?ingresso è libero, con green pass, fino ad esaurimento posti.

redazione

Next Post

Preparatevi a partecipare al concorso di presepi a Moretta

Ven Nov 19 , 2021
A dicembre aprirà il concorso di presepi organizzato dal Comune di Moretta in collaborazione con l’Associazione Octavia e la Parrocchia di San Giovanni Battista. Chiunque potrà esporre il proprio presepe o visitare quelli esposti nei giorni di apertura. La mostra dei presepi in gara si terrà presso la chiesa di […]
concorso-presepi-moretta-lapancalera