Il CFS Carmagnola vince contro la prima squadra del Carignano

CARIGNANO – CSF CARMAGNOLA 0 – 1

Marcatori: 64′ rig. , Vailatti (CSF)

Carignano (4-3-1-2): Gioacas, Barberis, Moschini , Bassoli, Destefanis (27′ st Bosio), Rampazzo, De Maistre, Fiorillo, Schiavone, Zacchino, Meitre (10′ st Barbero). All. Prochietto.

CSF Carmagnola (4-2-3-1) : Lentini, Carluccio, Benedetti, Vailatti, Cauduro, Camisassa , Chirulli , Fidale, Cabiddu (38′ Tesio), Osella, Fondrieschi (23′ st Fabaro ). All. Contieri

AMMONITI: 46′ Destefanis (Cari), 68′ De Maistre (Cari), 83′ Bosio (Cari); 19′ Camisassa (Carm), 52′ st Vailatti (Carm), 90′ Fidale (Carm).

È già il terzo incontro stagionale fra Carignano e CSF Carmagnola, se già si considerano i due precedenti match di Coppa Italia valevoli disputati per il primo turno della competizione.

Ieri, domenica 18 ottobre, di fatto, si è disputata la quarta giornata della Promozione 2020-21 e precisamente la seconda gara in trasferta per i biancazzurri allenati da mister Sandro Contieri. E mai come in questa gara è da convertire il classico detto “Gol sbagliato, gol subito” in “Rigore sbagliato, rigore subito”.

L’incontro riassume una gara dall’esito a favore del CSF, vittorioso 1-0 grazie alla rete di Vailatti su calcio di rigore. Per la cronaca CSF guidato da Contieri e accompagnato per l’occasione dal vice presidente Gian Piero Petronio nelle vesti anche di vice allenatore.

Il match vedeva il confronto tra due compagini sconfitte entrambe nella partita precedente e quindi desiderose di un rapido riscatto. La gara cominciava bene per gli ospiti con una serie di tiri insidiosi di Alberto Osella e Mattia Chirulli che mettevano in pensiero il portiere Gioacas. Poi un piccolo blackout, con la squadra che non riusciva più a uscire dalla propria metacampo, con il conseguente rigore assegnato al Carignano a Meitre, per atterramento dello stesso giocatore da parte del portiere Nicholas Lentini. L’estremo difensore è però provvidenziale, parando in due tempi al 15’ la conclusione secca rasoterra dell’attaccante.

CSF Nicholas LENTINI
Nicholas LENTINI

Il CSF si riscattava nella ripresa con ancora bei fraseggi del duo Chirulli Osella e soprattutto il gol liberatorio su rigore di Momo Vailatti (al secondo sigillo in campionato), al 64’, procurato dallo stesso Osella.

Cosa ne pensa il mister del CSF Sandro Contieri

«Una prova indubbiamente di carattere da parte dei ragazzi. Non sempre si vince nel modo giusto o per altro a volte si perde anche con demerito. Questa volta invece devo congratularmi col gruppo per prestazione e risultato. Sono contento anche per la prova di ‘Nick’, il portiere Nicholas Lentini, che ha recuperato dall’infortunio e si vedeva che volesse fortemente la vittoria. Di contro sono dispiaciuto per il nostro attaccante Cabiddu, rientrato dopo la squalifica, ma costretto a uscire dopo 30 minuti per un infortunio, sostituito da Tesio.

In generale comunque stiamo gradualmente recuperando tutto il gruppo, incluso Citeroni, cui mancano ancora due turni di stop, in seguito al rosso rimediato contro la Montatese. Per domenica prossima voglio confermare la continuità che ci porterà a raggiungere importanti obiettivi. Contro il Busca in casa, candidata al titolo, dovremo essere quindi pronti fisicamente e mentalmente, puntando sul gruppo» ha espresso raggiante il mister del CSF Sandro Contieri.

redazione

Next Post

Le Giornate FAI del saluzzese tornano il prossimo fine settimana

Lun Ott 19 , 2020
Apprezzate le visite FAI del Gruppo Giovani di Saluzzo proposte ieri, domenica 18 ottobre, e il sabato precedente a Staffarda, Cardè e Revello. Nonostante le difficoltà e i limiti per il momento che stiamo vivendo, il pubblico ha risposto con grande partecipazione. Nel borgo di Staffarda sono stati 271 i […]
Cardé-cortile-castello