Csf Carmagnola – Cavour, l’incontro combattuto finisce 2-1

CSF CARMAGNOLA – CAVOUR 2-1
Marcatori: 10′ Tesio (Csf), 15’ Costantino (Cavour), 90’ + 1’ Osella (Csf)
Espulsi: Chirulli, Cabiddu, mister Contieri e vice Russo (Csf)

Csf-Carmagnola

Csf Carmagnola: Lentini, Carluccio, Cauduro, Fidale, Ranieri, Camisassa, Chirulli, Citeroni, Tesio (75’ Cabiddu), Osella, Cammarata (80’ Contieri).
Cavour: Bosticco, Laganà, Novo, Molinaro, Borda (73’ Bonelli), Albanese, Ciurca, Pizzolla, Dalla Costa, Ligotti, Costantino.

La cronaca della partita

Vittoria in sofferenza, ma con una prova di forza impressionante in nove contro undici. Una prestazione finita, non per nulla, con l’apoteosi dei 3 punti. È questa la sintesi della prima giornata di campionato della Promozione 2020-21, quel Csf Carmagnola – Cavour d’esordio di domenica 27 settembre, che ha riservato un incontro molto atteso e combattuto sin dalle prime di gioco.

Tra le mura amiche la prima sorpresa del pre- gara è la defezione del prepartita di Depetris del Cavour, costretto quindi a dare forfait nel riscaldamento e dar spazio nell’undici titolare a Molinaro.

L’inizio del match offre subito un primo spunto per i padroni di casa, allenati da mister Sandro Contieri, con una conclusione rasoterra al 1’ di Alberto Osella, di poco a lato. Risponde Ligotti al 7’ con un colpo di testa di poco fuori. All’8’ l’attaccante di casa Cammarata viene letteralmente abbattuto in contropiede da Molinaro, ma è solo giallo per il difensore. Per il Csf è poi Edoardo Tesio a impegnare con un tiro debole Bosticco. Ma il primo forcing dei biancoazzurri è il preludio alla rete proprio di Tesio (la terza stagionale, se si considerano già le due in Coppa Italia contro il Carignano), che sfrutta a dovere un traversone rasoterra “al bacio” dalla fascia sinistra e in piena area di Osella. Il Cavour non sta a guardare e al 15’ pareggia i conti con Costantino, vera spina nel fianco della retroguardia carmagnolese. Al 30’ Ligotti impensierisce invece il portiere di casa Nicholas Lentini con una conclusione a giro di poco fuori alla sinistra dell’estremo difensore. Nella ripresa nei primi venti minuti Lentini è costretto a un paio di interventi importanti sempre su Costantino e Ligotti.
Dal 23’ un’ecatombe per il Csf: prima viene espulso il centrocampista per somma di ammonizioni, poi viene allontanato subito il neoentrato Cabiddu (al posto di Tesio) per un primo intervento falloso su di un avversario.

Csf-Carmagnola-Cavour

Clamorose inoltre le decisioni del direttore di gara di espellere per anche l’allenatore Contieri e il vice Russo per lievi proteste. Nell’extra-time, ovviamente per far recuperare le varie pause dovute alle sostituzioni e ai rossi, il gol liberatorio di Alberto Osella, che si incunea di prepotenza e in progressione in area e di sinistro calcia forte sul palo destro della porta di Bosticco, con il pallone che si infrange forte sulla sua schiena e si dirige in rete.

Il commento di mister Contieri

«Non ci sono parole per esprimere quanto gruppo sia forte e unito nelle situazioni di avversità e questa partita iniziale l’ha letteralmente dimostrato, dando fiducia e grande morale ai miei ragazzi nel prosieguo del torneo. Sarà una grande battaglia!”- commenta mister Contieri. Domenica prossima trasferta alle ore 15 in casa della Montatese.

redazione

Next Post

La passione per il calcio, l'unica relazione che dura una vita

Mer Set 30 , 2020
Il terzo appuntamento per la rassegna CuneiForme proposto a Racconigi da Progetto Cantoregi è l’incontro con due importanti storici: venerdì 2 ottobre, ore 21, Aldo Agosti e Giovanni De Luna parleranno della passione per il calcio e la propria squadra, l’unica relazione che dura una vita. Lo faranno presentando il […]