Crowdfunding a Saluzzo per un innovativo dopo-scuola

Partita la campagna di finanziamento del progetto “Attiviamoci”, la rete costituitasi in città per far crescere i giovani di Saluzzo

attiviamoci-la-pancalera

SALUZZO
“Attiviamoci” è l’innovativo dopo-scuola realizzato a favore soprattutto di quei giovani che hanno meno opportunità di fruire delle risorse educative della città: grazie al costante e prezioso impegno di volontari, insegnanti ed educatori i ragazzi e le ragazze saluzzesi si ritrovano ogni pomeriggio nei locali dell’Oratorio Don Bosco per studiare, imparare e divertirsi attraverso lo sport.
A inizio ottobre il progetto “Attiviamoci” è stato scelto dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani per partecipare a una campagna di crowdfunding in collaborazione con Wind. Da gennaio a marzo 2016 “Attiviamoci” è quindi presente sulla piattaforma online DeRev (www.derev.com) ed è stato inserito nei progetti sociali promossi da Wind sul portale Wind for Fund.
La campagna di crowdfunding nazionale per “Attiviamoci” è la prima azione di raccolta fondi online proposta da una rete di istituzioni ed enti del territorio saluzzese. Wind sostiene la campagna “Attiviamoci” attraverso una comunicazione nazionale e attraverso un contributo a fondo perduto di 5.000 euro, che verrà versato se la campagna sarà tra le prime a raggiungere il 50% del suo obiettivo di raccolta.
Il progetto “Attiviamoci” è promosso dal Comune di Saluzzo, dall’Oratorio Don Bosco, dal Consorzio Monviso Solidale e dalla Scuola Media “Rosa Bianca” con la collaborazione delle scuole e delle associazioni sportive locali. L’anno scorso hanno partecipato 23 giovani e 17 ragazzi hanno iniziato a praticare una nuova attività sportiva o culturale. Nel nuovo anno scolastico i numeri sono ancora in aumento, segno della bontà dell’iniziativa e della necessità di proseguire il percorso avviato. Ad oggi collaborano al progetto 24 volontari, coordinati da cinque educatori; un insegnante della scuola secondaria che dirige le attività didattico/educative con gli istituti scolastici; otto associazioni sportive che offrono ai ragazzi la possibilità di partecipare alle attività.
Oggi è possibile sostenere il progetto attraverso una donazione in modo semplice, trasparente e rapido. La campagna per contribuire ad “Attiviamoci, la città è una proposta educativa” è attiva a questa pagina https://derev.com/attiviamoci-la-citta-e-una-proposta-educativa-1.
Donare è semplice: con la registrazione sul sito DeRev (www.derev.com), immediata se si possiede un account Facebook o Google+, è possibile scegliere il valore del proprio contributo e la propria “ricompensa” (caratteristica tipica delle campagne di crowdfunding). Due le modalità di donazione, senza costi aggiuntivi: con carta di credito o prepagata abilitata alle spese online; oppure tramite bonifico bancario sul conto corrente dell’Associazione Odb dell’Oratorio don Bosco di Saluzzo.
La Città di Saluzzo ha individuato l’Oratorio Don Bosco come titolare della campagna che coordinerà la raccolta dei contributi. È possibile contattare i responsabili dell’iniziativa dell’ Odb all’indirizzo email attiviamocisaluzzo@gmail.com per richiede informazioni sul progetto e per le ricevute delle proprie donazioni.

redazione

Next Post

"Senti chi parla!" al teatro Cardinal Massaia

Dom Feb 21 , 2016
AL TEATRO CARDINAL MASSAIA di via Sospello 32,  venerdì 26 febbraio – ore 21 “Senti chi parla!” di Derek Benfield TORINO Inserito nella stagione 2015/16 del Teatro Cardinal Massaia, lo spettacolo “Senti chi parla!” vedrà sul palco la compagnia “Comedy Academy” venerdì 26 febbraio alle ore 21. Lo spettacolo è […]
Senti-chi-Parla-la-pancalera