Controllo della memoria anti alzheimer

Nuovo progetto con le farmacie per riconoscere il deterioramento cognitivo e rallentare l’insorgenza della malattia

Il Coordinamento Associazioni Alzheimer Piemontesi (CAAP), che riunisce tutte le associazioni alzheimer attive sul territorio piemontese, tra le quali l’AMA, ha ottenuto dalla Regione Piemonte il finanziamento del progetto “PieMEMOnte: insieme per la memoria”.

Il progetto intende avviare una campagna di prevenzione e sensibilizzazione a largo spettro sui problemi di memoria, argomento fonte di preoccupazione per la maggior parte delle persone. Per contribuire al superamento della paura della malattia neurodegenerativa, è nata la collaborazione tra farmacisti, medici e psicologi, mediata dal volontariato.
A Carmagnola le attività saranno avviate, a titolo sperimentale per tre mesi, a partire da gennaio. Collaborano le farmacie Amedei, Appendino, Borgo Vecchio e Comunale. I cittadini che intendono aderire alla sperimentazione, totalmente gratuita, possono contattare una delle farmacie, che provvederà a fissare loro un appuntamento.

L’esame

La persona verrà accolta in farmacia da un volontario AMA (Associazione Malati di Alzheimer) di Carmagnola, per un breve colloquio informativo e successivamente dal farmacista che misurerà i valori del colesterolo, della glicemia e della pressione prima del test; subito dopo la persona sarà impegnata in un breve colloquio con uno psicologo (in una saletta appartata) dove sarà chiesto di eseguire alcuni semplici test sulla memoria; l’incontro si concluderà con una seconda misurazione della pressione.

I risultati degli esami e del test psicologico saranno consegnati direttamente all’interessato che potrà recapitarli al proprio medico curante, per una eventuale valutazione più approfondita.
Il riconoscimento tempestivo dei sintomi di iniziale deterioramento cognitivo permette di ricorrere a delle terapie non farmacologiche, utili a rallentare l’insorgenza della malattia.
L’avvio del progetto sarà preceduto da un incontro pubblico illustrativo venerdì 11 gennaio 2019 alle ore 20,30 presso la biblioteca civica di Carmagnola in via Valobra102.
Il presidente AMA, Guido Mantovani, ringrazia di cuore le quattro farmacie che, con grande disponibilità, consentono la realizzazione dell’iniziativa. Ricorda inoltre che l’AMA di Carmagnola mette a disposizione una serie di attività rivolte alla prevenzione dei fattori di rischio.

redazione

Next Post

Emergenza sangue in provincia di Cuneo

Mar Gen 9 , 2018
Appello del Servizio Trasfusionale interaziendale e delle associazioni di donatori La Struttura complessa Interaziendale Immunoematologia e Medicina Trasfusionale (SIMT), insieme al coordinamento AVIS, FIDAS e alle altre associazioni di donatori, rivolgono un appello per la donazione di sangue, perché la situazione delle scorte e la disponibilità di emocomponenti, globuli rossi […]
prelievo sangue la pancalera