A Chivasso in Musica la Corale Polifonica di Sommariva Bosco

Dopo il successo ottenuto sabato 9 ottobre con il concerto inaugurale, la rassegna autunnale “Chivasso in Musica – I sentieri della Cultura”, patrocinata dalla Città Metropolitana di Torino, prosegue con l’appuntamento di sabato 16 alle 21 nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe Lavoratore alla Blatta, organizzato dall’associazione Contatto in collaborazione con l’Università della Terza Età.

Adriano-Popolani-corale-polifonica-sommariva-bosco-la-pancalera
Adriano Popolani

Protagonista dell’appuntamento è la Corale Polifonica di Sommariva Bosco che, sotto la direzione di Adriano Popolani, sviluppa un programma, interamente a cappella, nel quale sono state inserite tre composizioni di don Antonio Pacetta: “Ave verum”, “O salutaris Hostia” e “Ave Regina coelorum”. Il concerto vuole essere un omaggio al sacerdote chivassese da vent’anni parroco di San Giuseppe Lavoratore, compositore e didatta di storia della musica all’Unitre chivassese. Il programma della serata parte dal Medioevo, con un brano di Magister Perotinus intitolato “Beata viscera”, ripetuto nella versione curata dal contemporaneo Roberto Di Marino. Quindi un Angelus del nolese Alessandro Ruo Rui e “A hymn to the Virgin” di Benjamin Britten. Il concerto prosegue poi con pagine di Thomas Tallis, Erik Esenvalds, Giovanni Pier Luigi da Palestrina, Charles Wood, Nikolay Kedrov, Bruno Bettinelli, John Tavener, Johannes Brahms e Felix Mendelsshon-Bartholdy.

L’accesso del pubblico è consentito a partire dalle 20,30, con Green Pass obbligatorio e libera offerta. Per il dettaglio si può consultare il sito Internet www.chivassoinmusica.it
Per comunicare con l’associazione Contatto si può scrivere a ass.contattochivasso@gmail.com oppure chiamare il numero telefonico 348-3388954.

redazione

Next Post

Tamponi negli hotspot della Regione a Carmagnola, Pinerolo e Savigliano oltre che nelle farmacie

Ven Ott 15 , 2021
E’ entrato in vigore l’obbligo di greee pass sui luoghi di lavoro. Per supportare le farmacie e i laboratori privati che in questi giorni registrano un considerevole afflusso di prenotazioni e richieste di tamponi rapidi, la Regione Piemonte ha deciso di consentire l’effettuazione dei tamponi rapidi anche negli hotspot pubblici […]
tamponi-rapidi-covid-regione-piemonte-la-pancalera