Castagnole ad Alba per la firma della Carta di Intenti contro il femminicidio

L’Amministrazione di Castagnole Piemonte è stata presente ad Alba, ieri lunedì 8 marzo, alla firma della Carta di Intenti contro il femminicidio da parte del sindaco della città Carlo Bo.

L’iniziativa, a cui Castagnole Piemonte aveva già aderito nel 2020, è stata ideata dall’associazione La Città delle Donne aps di Torino.

Firma_carta_intenti_contro_femminicidio_8_3_2021-alba

L’obiettivo della Carta è quello di creare una alleanza tra gli enti e le realtà che aderiranno per promuovere insieme un’effettiva parità di opportunità per le fasce più deboli, attraverso la creazione di tavoli di lavoro e commissioni dove elaborare proposte di interventi anche legislativi.

Non potendo celebrare la festa delle donne con il tradizionale calendario di eventi in presenza come ogni anno, l’Amministrazione albese ha voluto fare qualcosa di concreto e tangibile. Ha così accolto la proposta della Città delle Donne guidata dalla presidente Flavia Curti. Per Castagnole Piemonte erano presenti la vicesindaca Angela Paolantonio e la consigliera Maria Cristina de Martino.

Il sindaco Carlo Bo e l’assessore albese alle Pari opportunità Carlotta Boffa hanno sottolineato: «Abbiamo voluto firmare questa Carta d’intenti perché non è solo una presa di posizione, ma un progetto concreto e trasversale. Permetterà di lavorare in sinergia con altri comuni e associazioni, piemontesi e non, su iniziative e proposte. Impegno che porteremo avanti insieme con la nostra Consulta comunale per le Pari opportunità».
.

redazione

Next Post

Biblioteca di Saluzzo, la scelta del nome, voto tra 10 opzioni

Mar Mar 9 , 2021
Sta per essere avviata la seconda fase della campagna per la scelta del nuovo nome della biblioteca di Saluzzo, che da alcuni mesi è stata trasferita nei nuovi locali dell’ex caserma Musso. La giuria, riunita a febbraio, ha selezionato dieci nomi, cinque donne e cinque uomini, tra quelli indicati dai […]
commissione-nome-biblioteca-saluzzo-la-pancalera