Carmagnola. La Sagra si chiamerà Peperò

Soprannome memorabile ed originale per la manifestazione simbolo di Carmagnola che si terrà dal 28 agosto al 6 settembre

 

Presentazione-Sagra-del-Peperone-la-Pancalera

CARMAGNOLA – Testimonial di rilievo per l’edizione 2015 della Sagra del Peperone: il giornalista Paolo Massobrio sarà presente alla rassegna di settembre per curare talk show ed eventi, tutti a tema culinario ovviamente.

Gli organizzatori hanno infatti voluto dare una svolta all’evento e la prossima manifestazione rappresenterà un po’ una rottura con il passato. Gli ingredienti su cui punteranno saranno la qualità e i contenuti, con più cibo e più cultura. Ma anche e soprattutto un nuovo logo, una nuova immagine grafica per il brand ed un soprannome: Peperò.

Non viene comunque tralasciato il legame con la tradizione, come spiega l’assessore carmagnolese Letizia Albini: «Tradizione è la Piazza dei Sapori, il Concorso del Peperone e la galleria commerciale. Il ringraziamento principale va comunque agli agricoltori, che riescono ogni anno a portare ottimi prodotti; senza di loro non esisterebbe questa manifestazione».

Tra le novità ci saranno il “Salone di Peperò. Le EXPsperienze del Gusto” dove si svolgeranno cooking class e workshop ludodidattici di educazione alimentare con talk show e show cooking. Ma si potranno anche degustare i piatti tipici dell’Alto Adige in un’atmosfera particolarissima, data dalla ricostruzione di una baita tipica del Sud Tirolo. Fabio Bognirni, che cura l’organizzazione logistica della Sagra, anticipa che ci sarà anche una nuova App ed un sito internet interamente dedicati alla manifestazione, mentre il nuovo brand di colore giallo e rosso permetterà una segnaletica di impatto durante i giorni dell’evento.

Sarà sempre possibile acquistare il Pane della Sagra, che quest’anno verrà proposto, oltre che con il peperone, anche con spezie e canapa e il ricavato della vendita sarà destinato alla Protezione Civile di Carmagnola.

Ed ecco i protagonisti del palco spettacoli: arriverà l’artista internazionale Gary Dourdan, l’attore e musicista statunitense che ha interpretato l’agente della scientifica Warrick Brown nella famosa serie televisiva “CSI – Scena del crimine” per le prime otto stagioni. Ci saranno quindi i Lou Dalfin con la musica occitana, Marco Zeta con il liscio, Bart Cafè con lo swing italiano e la Banda Filarmonica di Carmagnola.

Ci sarà persino lo chef Diego Bongiovanni, conosciuto per la sua presenza alla Prova del Cuoco su RAI 1 che, con la ditta carmagnolese Donna Porcellane, sarà protagonista dello spettacolo “Cucina in piazza con le Creuset”.

Per concludere, non potrà mancare il Carmagnolotto, nella speciale Edizione Expo, presentato con un impasto di caffè ed un ripieno di patate duchessa e peperoni degli orti di Carmagnola.

Irene Canova

 

redazione

Next Post

Il Covar 14 è social con la campagna “Differenzio ergo sum”

Ven Lug 3 , 2015
CARIGNANO – Un’app per smartphone per comunicare con i cittadini. È la novità lanciata dal Covar14 che, dopo la nuova pagina Facebook per interagire in modo moderno e diretto con gli utenti, propone Wikiwaste, l’applicazione dedicata alla raccolta differenziata. Le due iniziative fanno parte della campagna di comunicazione “Differenzio ergo […]
Differenzio-ergo-sum-la-pancalera