Carmagnola, in 32 per il lavoro accessorio 2016

32 cittadini saranno coinvolti nell’iniziativa “Reciproca solidarietà e lavoro accessorio – anno 2016”  

mercantico - la pancalera

CARMAGNOLA

E’ terminato lo scorso 11 novembre il termine ultimo per presentare istanza di partecipazione all’iniziativa “Reciproca solidarietà e lavoro accessorio – anno 2016” promossa dal Comune di Carmagnola nell’ambito del programma di azione finanziato dalla Compagnia San Paolo. Al bando pubblico hanno partecipato 126 cittadini residenti in Carmagnola interessati a svolgere prestazioni di lavoro accessorio per un numero massimo di 200 ore, da svolgere nell’ambito dei settori tecnici comunali, in particolare nella cura e manutenzione delle aree verdi e nell’integrazione dell’attività ordinaria di manutenzione del patrimonio comunale. Accanto a questi 20 lavoratori, altri 12 saranno impegnati in attività gestite da alcune associazioni cittadine che hanno risposto ad analogo bando comunale.

I progetti delle associazioni che beneficeranno del contributo comunale sono i seguenti: 2 cittadini per il Circolo Noi “Oratorio Don Giovanni franco” per il progetto “due Chiese ma una sola Comunità: accogliente, attenta alle persone più bisognose e ai luoghi ordinati e puliti”, altri due cittadini per il “Karma di Ulysses” per il progetto “Semi di Legalità”, mentre altri 3 cittadini saranno impegnati nell’Associazione Bim Bum Crash per i progetti “Conserviamo il nostro ambiente” e il “Pranzo del mercoledì”. Altri due saranno per il Circolo Culturale ricreativo Margot per il progetto “a tutto gas” e altri tre per il progetto “mensa di Casa Frisco” dell’Associazione interculturale Karmadonne Aps.

Per la realizzazione di queste iniziative il Comune erogherà uno specifico contributo finalizzato all’acquisto di voucher di lavoro presso l’INPS, che consentirà di impiegare 12 lavoratori in progetti di utilità pubblica a servizio della comunità.

In totale, quindi, saranno 32 le persone che potranno svolgere attività di lavoro temporaneo nei primi mesi del 2017. L’iniziativa “Reciproca Solidarietà e Lavoro Accessorio” è dunque una misura che consentirà di alleviare la situazione lavorativa di persone, giovani e meno giovani, colpite dalla crisi e che si trovano attualmente in condizioni di grave difficoltà economica.

Grazie al finanziamento della Compagnia San Paolo ed al co-finanziamento diretto da parte del Comune di Carmagnola, sarà possibile, quindi, intervenire con quei piccoli lavori di manutenzione di cui la Città sente il bisogno, garantendo, d’altro canto, un sostegno economico ad un numero consistente di cittadini disoccupati.

 

redazione

Next Post

20^ giornata della Colletta Alimentare

Mer Nov 23 , 2016
Sabato 26 novembre colletta alla Crai di Scalenghe e presso la macelleria Gendre SCALENGHE Sabato 26 novembre presso la macelleria Gendre e la Crai di Scalenghe si svolgerà la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Si terranno anche alcune conferenze, la prima si terrà martedì 29 novembre alle 21 presso la […]
colletta - la pancalera