Buono Servizi al Lavoro: inserimento lavorativo per persone svantaggiate o con disabilità a Carmagnola

Il Centro Competenze Carmagnola si conferma collettore di finanziamenti ed opportunità per il
comune di Carmagnola, ora grazie ad un finanziamento della Regione Piemonte.

Presso il Servizio al Lavoro della cooperativa O.R.So, presente nel Centro delle Competenze di viale
Garibaldi 29, sono attivi i Buoni Servizi al lavoro. Si tratta di progetti di sostegno all’inserimento lavorativo per persone svantaggiate o con disabilità.

Il Buono Servizi al Lavoro è un insieme di servizi alla persona, basato sulle caratteristiche
dell’utente per l’accompagnamento alla ricerca di un impiego. Si tratta di servizi gratuiti, di ore
dedicate alle persone disoccupate (in forma individuale o per piccoli gruppi) per accompagnarle
nella ricerca attiva di lavoro. Il buono prevede anche la possibilità di avviamento in tirocinio presso
aziende del territorio disposte ad anticipare l’indennità e di ottenerne il rimborso se autorizzate dalla
regione. Durante il tirocinio è presente un tutor tutor che monitora l’inserimento ed interviene in caso di difficoltà. Esistono quindi due tipi di buoni.

Il buono servizi al lavoro per persone in condizione di svantaggio

E’ rivolto a persone segnalate dai servizi sociali che ne attestano la condizione.
I requisiti sono: avere residenza o domicilio in Piemonte, essere disoccupati, non essere già inseriti in
altre iniziative regionali a sostegno del lavoro, appartenere ad una delle seguenti categorie:
– persone con incapacità parziale a provvedere alle proprie esigenze.
– persone in trattamento psichiatrico ed ex degenti di ospedali psichiatrici, anche giudiziali.
– persone con disturbi specifici di apprendimento.
– persone sottoposte a provvedimenti dell’autorità giudiziaria, compresi i condannati in
condizione di detenzione a non più di 6 mesi dalla fine della pena o ammesse a misure
alternative di detenzione e al lavoro esterno.
– ex detenuti che hanno terminato di scontare la pena da non oltre 5 anni dalla fine della
detenzione.
– soggetti, anche minori, in condizioni di grave emarginazione. Tale condizione potrà essere
riconosciuta anche a persone con problemi di dipendenze da sostanze, vittime di violenza,
maltrattamento, soggette a grave sfruttamento e discriminazione, anche inseriti nei
“programmi di assistenza e integrazione sociale”.
– Rom, Sinti, Caminanti.
– persone in condizione di grave emarginazione, anche minori.
– titolari di permesso di soggiorno rilasciato per motivi umanitari e richiedenti o beneficiari
di protezione internazionale.
– minori stranieri non accompagnati.

Buono servizio al lavoro per persone con disabilità.

I requisiti sono essere disoccupati, essere iscritti al Collocamento Mirato (L. 68/99), possedere il
verbale di diagnosi funzionale (scheda capacità), avere domicilio in Piemonte, non essere già
inseriti in altre iniziative regionali a sostegno del lavoro.

Laura Nicola

Next Post

A Carmagnola la mostra "Il ritorno dello stambecco"

Gio Ott 6 , 2022
Pro Natura Carmagnola celebra il centenario del Parco del Gran Paradiso con una mostra. L’allestimento, dal titolo “Il ritorno dello stambecco“, viene inaugurato sabato 8 ottobre alle ore 16 nella Biblioteca Rayneri-Berti di Carmagnola (via Valobra 102). All’inaugurazione interverrà il dott. Luca Maurino, guardiaparco del Parco Naturale della Val Troncea.